Economia, Impresa & Lavoro

Un milione di pasti donati: Nova Coop e la sfida della sostenibiità

La cooperativa, profondamente radicata nel novarese punta in particolare sulla lotta allo spreco alimentare

Quasi un milione di pasti donati, una rete di 60 onlus locali e contributi o progetti con oltre 2 mila scuole. Nova Coop rinnova il suo impegno per la sostenibilità, puntando in particolare sulla lotta allo spreco alimentare. È quanto emerge dal bilancio di sostenibilità della cooperativa, radici che sono profondamente legate al novarese, 780mila soci e un fatturato di oltre un miliardo di euro, presentato oggi, martedì 10 ottobre, a Torino nello spazio Fiorfood di Galleria San Federico dal presidente Ernesto Dalle Rive (nella foto).
Nel 2016 sono stati donati prodotti non più vendibili, ma ancora consumabili, per 3.750.000 euro, l’8% in più sull’anno prima. Numeri a cui vanno aggiunti i prodotti prossimi alla scadenza, sottratti allo smaltimento grazie alla proposta a soci e clienti a prezzi vantaggiosi, per un importo di circa 1.075.000 euro. Un’impostazione condivisa con i fornitori, coinvolti anche nello sviluppare proposte che guardano al territorio.
«Il bilancio di sostenibilità per noi costituisce un atto di rendicontazione e insieme di impegno nell’individuare le buone pratiche da fare in futuro – ha concluso il presidente Delle Rive -. Spesso raccontiamo che i nostri punti vendita rappresentano un valore aggiunto per le comunità che li ospitano». Alla presentazione del bilancio di sostenibilità di Nova Coop sono intervenuti anche Silvio Ambrogio, dirigente Politiche sociali e Relazioni esterne Nova Coop, Adolfo Muzzani, responsabile Grande Distribuzione Banco Alimentare del Piemonte Onlus, Romualdo Riva, Responsabile commerciale O.P. Ortofruit Italia e Paolo Clerici, Direttore Fiorfood

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati