Economia, Impresa & Lavoro

La rivoluzione della fattura elettronica: mercoledì un workshop a Novara

Una occasione di approfondimento per le imprese che dal 1 gennaio prossimo saranno tenute ad utilizzare gli strumenti digitali per la fatturazione

C’è una rivoluzione in vista nel sistema dell’interscambio commerciale e della fornitura di servizi in Italia. Infatti dal 1 gennaio 2019 tutti i privati in Italia (esclusi coloro che usufruiscono del cosiddetto regime fiscale “dei minimi” e i fornitori esteri) dovranno  emettere verso chiunque (imprese, privati e consumatori) solo ed esclusivamente fatture elettroniche.

«Sarà un cambiamento epocale – commenta Andrea Ballarè, commercialista novarese – perchè le imprese dovranno compiere un passaggio importante nella direzione dell’informatizzazione, oppure affidarsi a soggetti esterni che, con le adeguate competenze possano gestire questo aspetto dell’attività aziendale. Un cambiamento profondo, che può essere considerato un problema, ma che in realtà sarà anche una occasione di crescita e modernizzazione di tutto il sistema imprenditoriale italiano».

Che il cambiamento sia profondo, è evidente:  da sempre la fattura è stata compilata in vari modi: carta e penna, macchine da scrivere, tramite editor testuali o fogli di calcolo (word, excel, ecc…), usando software di fatturazione e gestionali più o meno avanzati. Una volta compilata dal fornitore, la fattura veniva spedita al cliente via posta e più recentemente  e-mail. Il destinatario (il cliente) aveva l’obbligo di conservare in formato cartaceo il documento ricevuto per almeno 10 anni . Con l’entrata in vigore dell’obbligo generale (dopo che da qualche anno la fatturazione elettronica è già entrata in vigore nei rapporti con la pubblica amministrazione) la fatturazione elettronica definisce un percorso standardizzato grazie al Sistema di Interscambio (SdI) dell’Agenzia delle Entrate.

Una interessante opportunità di approfondimento degli aspetti tecnici del nuovo sistema di fatturazione, con uno sguardo approfondito alle modalità di gestione della fatturazione elettronica è offerta da una convegno su questo argomento che è in programma a Novara il prossimo mercoledì 11 luglio, a partire dalle 9 presso la sede di Azimut Capital Management, Via Canobio 7/A.

Dopo il saluto introduttivo di Andrea Ballarè, partner dello studio Ballarè Sponghini & associati che è il promotore dell’incontro, Davide Prontera, Financial Manager di Azimut Capital Management parlerà di “Strumenti di innovazione per le imprese”. Seguirà un intervento di  Federico Carrà, Partner in DocFlow Italia S.p.A., dedicata alla presentazione della fattura elettronica in tutti i suoi aspetti. L’ultimo intervento sarà quello di Gabriele Iannone – Product Manager di Datev Koinos che parlerà degli strumenti di collaborazione tra lo studio e le imprese per la gestione delle fatture elettroniche attive e passive.

Chi fosse interessato a partecipare all’evento, può farne richiesta telefonando allo studio Ballarè Sponghini & associati al numero  0321 623334 o scrivendo una email a info@bsassociati.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati