Culture La Voce del Circolo

Ultima settimana con il festival “Voci di donna”

Gli appuntamenti proposti dal Circolo dei Lettori a cominciare dall'incontro di questa sera con la criminologa Roberta Bruzzone

L’intricato gioioso complesso e a volte sorprendente affresco di “Voci di donna” giunge alla sua settimana conclusiva. Uno sguardo che ci ha accompagnato tra le pagine più intense della narrativa italiana contemporanea affacciandosi sulla stanza di Virginia Woolf che scriveva “non riesco a smettere di scrivere”, e anche noi non smettiamo di comporre quel gorgo che è essere donna.

Si affaccia questa sera alle 21 Roberta Bruzzone con i suoi consigli da nota criminologa e ancora domani martedì 26 alle 18 Beatrice Masini che mette al centro dell’attenzione le fragilità e le forze dei bambini mescolate alla nostalgia di quel “fanciullino” che c’è dentro ognuno di noi.

Mercoledì 27 alle 18.30 Annalena Benini, fra i racconti più belli della narrativa mondiale, cerca i luoghi in cui le donne si raccontano dentro al loro inesauribile groviglio di essere vive. Ma le donne più talentuose che hanno avuto il coraggio di ribellarsi alle regole imposte dalla società si affacceranno sabato 30 nel lungo racconti Elisabetta Rasy con il suo “Le disobbedienti” (Mondadori).

«Nel mio immaginario non riesco a pensare ad una divisione equa delle mie radici e dei miei affetti. Trovo patria nella parola. Preferirei non dovermi identificare in una confessione. L’irresolutezza è il modo in cui difendo la mia identità interiore…la fede è una casa con molte stanze, in una di queste c’è spazio anche per il dubbio…». Uno stralcio di un’intervista a Farian Sabahi che sarà con noi venerdì 29 alle 18 iniziando un ciclo di incontri sul ruolo delle donne nei paesi a maggioranza musulmana, sulla loro forza e il loro desiderio di essere testimonianza.

 

 

Ma il desiderio di approfondire i temi della contemporaneità ci porta di nuovo alla collaborazione con l’Università del Piemonte Orientale, mercoledì 27 alle 17 Alberto Mingardi in dialogo con Eliana Baci, Giorgia Casalone, Angelo Miglietta e Martin Zagler, tratterà di quel pensiero dominante che sta prendendo il sopravvento nei giudizi politici e nelle interpretazioni giornalistiche, additando la motivazione della crisi del sistema economico di quel neoliberismo di cui ci invita a ricercarne ruolo e verità.

Ma la nostra settimana comincia questa sera alle 18 con l’atteso Maurizio De Giovanni e le sue “parole di Sara”. Buona settimana a tutti!

A cura del Circolo dei Lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,