Culture Famiglia

Tremila persone contagiate dagli Scarabocchi

Il festival che si è svolto al Broletto ha raggiunto famiglie con bambini, curiosi e appassionati di storie e disegni

Tremila presenze, tra famiglie con bambini, curiosi e appassionati di storie e disegni che hanno affollato i diversi spazi del festival, di cui 600 alunni delle scuole dell’infanzia e primarie della città, 80 giovani volontari dei licei novaresi.

Sono questi i numeri della prima edizione del festival Scarabocchi, dedicato al gesto più semplice e schietto, ma ricco di significati inattesi. La prima edizione del festival – realizzato da Fondazione Circolo dei lettori e Doppiozero e con il sostegno fondamentale della Città di Novara.

Dal 20 al 23 settembre laboratori e lezioni hanno animato le scuole della città e il Complesso del Broletto, dove il Circolo dei lettori ha la sua sede novarese, con eccezionali esperienze come l’infinito firmacopie di Altan, che ha regalato i suoi disegni della Pimpa a tutti bambini, lo scarabocchio più grande del mondo realizzato dai piccoli sotto la guida di Guido Scarabottolo, o laboratori con Tullio Pericoli, i ricordi d’infanzia legati a Bruno Munari raccontati da Mario Calabresi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per piccoli tante sorprese e scoperte: l’accesso illimitato a colori, matite e tempere, tanti divertenti “robottini”, composti da un piattino di carta e una pila, che disegnano da soli linee irregolari su un foglio, e la lampada che stampa in 3d piccoli buffi oggetti.

E mentre i bambini si sono sbizzarriti in diversi laboratori, – come quello con Tullio Pericoli su Pinocchio, il Corso di Disegno Brutt(in)o di Alessandro Bonaccorsi, e soprattutto si sono trasformati in Jackson Pollock per riempire di colore con la tecnica del dripping, un gigantesco foglio, gli adulti hanno viaggiato alla scoperta del significato degli scarabocchi con Marco Belpoliti, si sono cimentati in giochi terapeutici con la sabbia guidati da Eva Pattis, hanno imparato gli elementi di base del Metodo Bruno Munari con Silvana Sperati, si sono stupiti e meravigliati con gli strepitosi racconti dei ragazzi dell’Atelier dell’Errore, creazione di Luca Santiago Mora, e hanno anche scoperto come scarabocchiavano i più famosi matematici della storia con Piergiorgio Odifreddi.

  1. Avatar
    lucilla censi

    Complimenti!
    Tenevo tantissimo a questa iniziativa ma non sono riuscita a partecipare….
    Non si repplica nulla?
    Grazie mille
    Lucilla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,