Culture Pagine

Si apre il Salone del libro e Interlinea c’è

La casa editrice novarese sarà presente all'evento internazionale. A Torino Lingotto dal 10 al 14 maggio

Ci siamo. La settimana del Salone Internazionale del Libro di Torino sta per cominciare. Giovedì 10 maggio, con una pre inaugurazione mercoledì 9, apriranno i battenti della 31^ edizione nei padiglioni di Torino Lingotto.

Come sempre non mancherà la presenza novarese con la casa editrice Interlinea la quale, oltre alle proprie, ospiterà anche le edizioni di Educatt, Pubishing e Santa Caterina.

«Vogliamo esserci  – hanno spiegato i fondatori Roberto Cicala e Carlo Robiglio – per dimostrare che l’editoria esiste quando diventa un laboratorio con autori, progetti e giovani. In occasione del Salone presenteremo il libro della prima poetessa transessuale, Giovanna Cristina Vivinetto, che racconta la sua storia in versi, la  cui prefazione è stata scritta da Dacia Maraini. E poi abbiamo voluto recuperare l’opera di Laura Mancinelli, scrittrice dimenticata, porteremo il millennio che muore, di Vassalli, pubblicato quest’anno. Dopo il Salone pubblicheremo “Dylan”, un personaggio per bambini  che all’estero va molto e acquisteremo da Mondadori i diritti di tutta l’opera di Carlo Castellaneta.

Cinque, dunque, gli incontri di Interlinea al Salone:

Sabato 12 maggio, ore 13, Sala Argento – La lunga notte di Exilles, ricordando Laura Mancinelli
Presentazione del romanzo La lunga notte di Exilles di Laura Mancinelli. Intervengono Bruno Gambarotta, Valter Giuliano, Maurizia Rebola. Modera Roberto Cicala.
Omaggio del Salone del Libro alla scrittrice torinese scomparsa nel 2016. Nuova edizione del romanzo ironico e malizioso ispirato alla conquista del forte di Exilles da parte dei Savoia raccontando slanci e debolezze umane. In occasione del primo “Premio letterario Forte di Exilles–Laura Mancinelli”.

Domenica 13 maggio, ore 14.30, Sala Regione Marche – Vassalli Apocalittico
Presentazione di Il millennio che muore. Un elogio del libro e della parola (Interlinea) e di De l’infinito, universo e mondi (Hacca). Con intervento di Giuseppe Lupo e dei curatori
Da un maestro della parola narrata l’elogio del libro e della parola nella storia del mondo in un’opera giovanile provocatoria ma anticipatrice e ancora attuale.

Domenica 13 maggio, ore 15, Sala Argento – Il lago dove nacque Zarathustra, l’importanza delle guide letterarie
Presentazione del nuovo libro di Laura Pariani e Nicola Fantini Il lago dove nacque Zarathustra. Guida letteraria a Orta con letture di grandi scrittori e proiezione di immagini d’arte del lago. Con gli autori interviene Bruno Quaranta. Modera Roberto Cicala. In collaborazione con Centro Novarese di Studi Letterari
Una guida d’autore al lago d’Orta che si legge come un libro di racconti. Il lago di Gianni Rodari, l’antico Cusio tra Piemonte e Lombardia, è stato teatro di incontri indelebili, come quello di Nietzsche con Lou Salomé da cui nacque Così parlò Zarathustra.

Domenica 13 maggio, ore 15.30, Sala della Poesia-Pordenonelegge – Interlina Lyra Giovani, Nuove voci poetiche tra vissuto e performance
Presentazione delle nuove raccolte poetiche della collana “Lyra giovani”  Dolore minimo di Giovanna Cristina Vivinetto e Vera deve morire di Julian Zhara. Presenta Franco Buffoni
Due nuove voci della poesia: la prima esperienza di transessualità raccontata in versi e un diario teso e palpitante di un amore maledetto che non finisce bene.

Domenica 13 maggio, ore 16, Sala della Poesia-Pordenonelegge – Interlinea Il tempo riflesso della scrittura e della fotografia
Presentazione della nuova raccolta poetica di Corrado Benigni Tempo riflesso. Con l’autore e Franco Buffoni.
In una poesia avviene come «dentro una foto, il tempo inverte la prospettiva». E così si torna allo specchio delle parole, che «come suoni nelle pietre… nascondono / luoghi e cellule, respiri e ore contate / che dicono chi siamo».

Tre gli incontri per i più piccoli al Salone e al Salone Off:

Sabato 12 maggio, ore 11, Laboratorio Sergio Liberovici-MusicalMente Insieme
Via Balla 13 – Torino
Il violino di Auschwitz. Reading musicale a partire dall’omonimo libro di Anna Lavatelli, tratto da una storia vera. Con l’autrice e l’orchestra Jugend Sinfonietta diretta da Barbara Sartorio in collaborazione con la Rete La Musica del corpo, della mente e del cuore.  (prenotazioni e info: Paolo Zaltron 348 0168915)
Cicci ha tutto ciò che una ragazza possa desiderare: una vita bella e agiata, una famiglia che le vuole bene, tanti amici e una grande passione per la musica. Ma è ebrea e durante la guerra tutto cambia.

Sabato 12 maggio, ore 14,15, Spazio NPL
Galoppa nella fantasia con il cavallino ammaestrato di Quentin Blake
Laboratorio con Alessandra Alva a partire dal libro Il Cavallino Ammaestrato di Quentin Blake
per bambini da 4 a 6 anni.
La fantastica storia del Cavallino Ammaestrato, che al fieno preferisce i panini al prosciutto e che ha un’anima da vero artista. Con laboratorio per realizzare un Cavallino Ammaestrato… che può galoppare!

Lunedì 14 maggio, ore 13, Sala Argento
Presentazione del progetto Benvenuto riciclo!
Intervengono Alessandra Alva e Alessandro Carini, in collaborazione con il Comune di Romagnano Sesia e Le rane Interlinea.

Tutte le informazioni riguardanti il Salone su http://www.salonelibro.it/it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati