Culture

Recycling Project, il laboratorio del riciclo al Castello di Novara

All'interno della mostra "Eco" di Enrica Borghi sono in corso due mesi di workshop all’insegna della trasformazione e del riuso di materiali di scarto. Venerdì 14 dicembre incontro con l'artista e la curatrice

Le sale al piano terra del Castello di Novara continuano a ospitare la grande mostra dedicata a Enrica Borghi “Eco”. All’interno della mostra e degli spazi del Castello, è in corso il Recycling Project, due mesi di workshop e laboratori all’insegna della trasformazione e del riuso di materiali di scarto. Istruzioni per l’uso? Bottiglie d’acqua trasparenti e colorate, taglierini, forbici, accendini e candele per deformare la plastica, buona manualità, capacità di lavorare in gruppo, curiosità, piacere del gioco e desiderio di dare nuova vita al materiale di scarto plastico.

I laboratori sono aperti a tutti e gratuiti. Possono anche essere organizzati incontri con le classi della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado. Per informazioni e iscrizioni: segreteria@asilobianco.it / info@turismonovara.it

 

Inoltre venerdì 14 dicembre alle 18 è in programma un incontro con l’artista in dialogo con la curatrice della mostra Lorella Giudici e Marco Tagliafierro, curatore indipendente, critico d’arte, collaboratore di Artforum, Flash Art, Zero. Sarà l’occasione per la presentazione ufficiale del catalogo dedicato al percorso artistico della Borghi e realizzato in occasione della mostra al Castello. Alla fine dell’incontro l’artista accompagnerà e guiderà il pubblico tra le opere esposte. Sarà anche presentata una serie di nuovi gioielli in plastica creati dalla Borghi e dedicati al Castello di Novara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,