Culture
exporice salone borsa 2017

Sor’riso Amaro è in mostra al Broletto

Uno degli eventi conclusivi di ExpoRice inaugura oggi alle 18. Visitabile fino al 26 novembre

Sarà inaugurata oggi alle 18 nella Sala dell’Accademia del Broletto la mostra Sor’riso Amaro, uno degli eventi conclusivi di ExpoRice, la manifestazione che ha preso il via nel mese di settembre, articolata nei principali centri della risicoltura novarese e che ha visto come momento clou quello che si è svolto il 7 e 8 ottobre nel Salone Borsa. L’evento, promosso da Asilo Bianco, in collaborazione con Atl, con il patrocinio e partecipazione del Comune di Novara e il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito del Programma Polo del ‘900, sarà l’occasione per analizzare gli aspetti della tradizione lavorativa del territorio novarese, riflettendo sulle differenze e le analogie tra presente e passato e sul ruolo, al giorno d’oggi, del lavoro, inteso come strumento primario per l’inclusione sociale e lo sviluppo della persona. Il progetto espositivo prende spunto da un elemento che storicamente ha delineato la geografia del territorio novarese, la risaia, con un importante riferimento al lavoro svolto dalle mondine, così come magistralmente raccontato nel notissimo film Riso Amaro. L’idea, inoltre, è quella di instaurare una connessione tra la figura storica della mondina, studiata ad esempio nella ricerca pittorica di Sergio Bonfantini, con alcuni aspetti propri del lavoro contemporaneo. Cosimo Veneziano propone un’opera che sottolinea la centralità del lavoro delle donne, un vero e proprio monumento contemporaneo dedicato alla manualità femminile che ha caratterizzato la società novecentesca. Enrica Borghi presenta un lavoro concentrato sull’aspetto feticista che il cibo assume all’interno della nostra cultura. Il giovane artista novarese Tommaso Campini è stato chiamato a indagare in chiave artistica l’immagine dei migranti che oggi lavorano nelle risaie. Due giovani artisti svizzeri Moritz Hossli e Johanna Gschwend presentano un focus attraverso il linguaggio della video art. All’interno della mostra verrà presentato un lavoro ad hoc dedicato alle mondine del fotografo Maurizio Galimberti. I due artisti goriziani Aleksander Velišček e Ivan Žerjal chiudono il percorso con una riflessione intensa e profonda sul lavoro visto come strumento di controllo e di potere. Kristian Sturi realizzerà un progetto speciale sul tema del lavoro cittadino, attraverso un riferimento alla Vecchia Fornace Bottacchi di Novara. Tra gli artisti in mostra: Felice Casorati, Pierluigi Pusole, Patrizia Novello, Valerio Cerasani, Robert Gschwantner, Giulio Maulini, Jessica Carroll, Bruno Polver, Ilaria Bochicchio. La mostra sarà visitabile fino al 26 novembre con i seguenti orari: da martedì a domenica 9 – 12.30 e 14 -19, chiuso il lunedì, ingresso gratuito.

[In foto uno dei momenti canori di ExpoRice al Salone Borsa]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati