Cronaca

Viaggiare sicuri, i consigli della Stradale

Da domani e per tutti i weekend di agosto il traffico sarà da bollino rosso. Bollino nero sabato 3 e sabato 10

Traffico da bollino rosso per chi decide di mettersi in viaggio domani, venerdì 26 luglio. E’ il primo week end dell’esodo contrassegnato da “traffico intenso con possibili criticità”, che raggiungerà il massimo nelle giornate di sabato e domenica, sulle principali autostrade, ma anche su tutte quelle arterie che portano ai tradizionali luoghi di villeggiatura.

E proprio in concomitanza con la prima “allerta” dell’estate 2019, la polizia Stradale rinnova i consigli per un “viaggio sicuro”. Per quanto riguarda la zona del Novarese «saranno rinforzati i controlli lungo la A4 e la A26 – ricorda Franco Fabbri, comandante della polizia Stradale di Novara – anche con pattuglie in moto, mentre personale non in divisa sarà presente nelle aree di servizio per garantire la sicurezza».

 

 

In concomitanza con le partenze, il comandante ricorda anche accorgimenti e regole che sarebbe utile osservare prima di mettersi in viaggio, prima fra tutte un controllo del veicolo (quindi pneumatici, luci, olio e acqua e documenti di guida, sia personali che della vettura; in particolar modo occhio alla scadenza della patente di guida e alla revisione del veicolo). Una volta in viaggio è bene essere costantemente aggiornati sulla viabilità, attraverso i notiziari di Isoradio, e prestare attenzione ai pannelli informativi presenti lungo il percorso. E’ anche possibile controllare, sul sito della Polizia di Stato, le informazioni su Viabilità Italia.

Detto questo, a bordo, per quanto riguarda la sicurezza soprattutto dei bambini, il comandante ricorda che «fino a 1 metro e 50 centimetri di altezza si devono utilizzare i seggiolini e gli adattatori; le cinture di sicurezza sono obbligatorie per tutti gli occupanti, quindi anche per coloro che sono seduti sui sedili posteriori». Discorso a parte, valido non solo per l’esodo estivo, l’uso del cellulare alla guida che rappresenta la prima causa di incidenti, l’attenzione ai limiti velocità (50 chilometri all’ora sulle strade urbane, 90 sulle extraurbane secondarie, 110 sulle extraurbane, limite che scende a 90 in caso di pioggia, 130 in autostrada, e anche in questo caso il limite scende a 110 in caso di precipitazioni).

«Mantenere sempre la distanza di sicurezza per evitare tamponamenti e, in autostrada, circolare sulla corsia più libera a destra«. Nel malaugurato caso in cui si verificasse un incidente «fermarsi e prestare soccorso ai feriti, se non ci sono feriti spostare subito i mezzi sulle piazzole di sosta o sulla corsia d’emergenza e indossare sempre il giubbotto rifrangente».

Per come affrontare il viaggio valgono le solite raccomandazioni: non mettersi in viaggio nelle ore più calde, fare soste frequenti. Per il mese di agosto sono giornate da “bollino nero” sabato 3 e sabato 10; “bollino rosso” comunque per tutti i week end.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,