Cronaca In città

Un pranzo di condivisione nel Natale dei francescani

Al convento di San Nazzaro si è ripetuto il 25 dicembre il tradizionale invito alle persone in difficoltà che ogni giorno usufruiscono della mensa

Erano una settantina gli ospiti che oggi si sono accomodati alla tavola del convento dei frati cappuccini di San Nazzaro alla Costa. Sono le persone che ogni giorno dell’anno usufruiscono della mensa gestita dai frati con la collaborazione di numerosi volontari. Rinnovando una tradizione ormai consolidata da anni, i frati nel giorno di Natale hanno aperto le porte del loro refettorio e hanno vissuto un pranzo di Natale “speciale”, condividendo il pasto con gli ospiti.

«È un momento  – spiega fra Roberto Rossi Raccagni, guardiano del convento di San Nazzaro – a cui teniamo in modo particolare. Perchè ogni giorno offriamo un servizio a questi “ultimi”, ma in questo giorno vogliamo sperimentare la condivisione».

Alcuni dei volontari che hanno servito il pranzo di Natale al Convento di San Nazzaro

Il pranzo è stato servito dai frati e da un gruppo di volontari che hanno deciso di regalare il loro Natale a persone che spesso, oltre alla povertà materiale, sperimentano la solitudine e la povertà degli affetti.

Anche per la preparazione del pranzo i frati hanno potuto contare sulla collaborazione di volontari e amici che hanno fatto avere al convento piatti pronti e materiali per prepararli

Il Natale è stato l’occasione per i frati per esprimere la gratitudine verso tutti i benefattori che consentono con generose donazioni di sostenere le spese della mensa. «Quello che facciamo – ha detto fra Roberto durante l’omelia della messa di Mezzanotte della vigilia – lo facciamo grazie a voi»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati