Cronaca In città

Un concorso per sconfiggere l’autismo

Il progetto è promosso dall'Angsa Novara Vercelli in collaborazione con il Kiwanis Club e l'Ufficio scolastico provinciale

Una gremita aula magna dell’Istituto comprensivo Fornara Ossola di Novara nella giornata del 10 novembre ha ospitato la presentazione del concorso legato al libro “Martino Piccolo Lupo” promosso dall’Angsa Novara Vercelli onlus in collaborazione con il Kiwanis Club Novara e l’USP di Novara per diffondere le modalità più adeguate con cui spiegare ai bambini cos’è l’autismo. Alla presenza di numerose insegnanti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria, la prima parte dell’incontro ha coinvolto anche le classi della scuola Don Milani presenti, che hanno ascoltato la fiaba di Martino, il piccolo lupo che non sa ululare e magia solo ciliegie, letta da Pietro Aiani e hanno poi sperimentato alcuni esercizi sulla comunicazione non verbale. Nella seconda parte, dopo i saluti di Priscila Beyersdorf Pasino, presidente di Angsa Novara Vercelli onlus, e di Laura Papa, past president del Kiwanis Club Novara che ha promosso il progetto nello scorso aprile, le insegnanti hanno approfondito insieme a Francesca Pagetti (dottoressa in psicologia e consulente ABA) e Chiara Ghidina (psicologa), attive presso il Centro per l’Autismo Michieli di Novara, alcune tematiche legate soprattutto al riconoscimento dell’autismo nei bambini e alcune modalità di comunicazione verbale, non verbale e sensoriale per instaurare un canale comunicativo e valorizzare al meglio i loro interessi speciali.

L’incontro sarà riproposto nelle prossime settimane a Ghemme e nel borgomanerese, per agevolare l’aggiornamento dei docenti. Per informazioni sulle modalità di adesione al concorso, scrivere ad angsa@angsanovara.org.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,