Cronaca In città

Taglio erba: «In ritardo, ma recupereremo»

In centro sono andati avanti i piccoli lavori e le piantumazioni di fiori nelle aiuole, ma in periferia l'erba è già alta. Il sindaco Canelli "assolve" Assa che -dice- «nelle prossime settimane intensificherà gli interventi»

Che la situazione della manutenzione del verde pubblico denunci qualche evidente sofferenza è certo: basta fare quattro passi in particolare nelle zone più periferiche della città dove sono presenti aree a prato per rendersi conto del ritardo con cui stanno procedendo i tagli dell’erba.

L’impressione è che si sia dato corso ai piccoli interventi, come i diserbi e la piantumazione di fiori nelle aiuole, tralasciando i tagli sulle aree più estese, che sono già in condizioni critiche

«È vero – conferma il sindaco Alessandro Canelli -l’avvio dei tagli dell’erba in città ha visto un ritardo di circa una settimana rispetto alle intenzioni iniziali a causa del dilungarsi di alcune procedure burocratiche».

E come pensate di intervenire? «Assa – risponde il sindaco – anche su nostra sollecitazione, insieme con le aziende incaricate dei tagli, intensificherà gli interventi nelle prossime due settimane con l’obiettivo di recuperare il tempo perduto, normalizzando la situazione nel periodo più breve possibile. La priorità sarà comunque data ai giardini delle scuole e ai parchi pubblici, in modo che queste zone verdi possano essere rese al più presto fruibili per i bambini e per le famiglie, con un occhio anche rivolto agli interventi di manutenzione di giochi e panchine. Sul territorio si muoveranno comunque diverse squadre, con tempistiche monitorate, che andranno a coprire i vari quartieri della città: sono già programmati, per i prossimi giorni, i tagli nel quartiere Ovest»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati