Cronaca Taccuino del cronista

Spaccio di stupefacenti, quattro operazioni dei Carabinieri in una settimana

Il bilancio è di tre arresti e una denuncia all’autorità giudiziaria. Interessate diverse zone della provincia

Spaccio di stupefacenti, quattro operazioni dei Carabinieri in una settimana: tre arresti e una denuncia all’autorità giudiziaria. Il primo della lista è un soggetto di nazionalità marocchina (A. G. Y. Classe 89), in Italia senza fissa dimora e con precedenti, ritenuto responsabile della reiterata attività di spaccio di sostanze stupefacenti, quali eroina, cocaina e hashish, nei confronti di almeno sette giovani abitanti in vari comuni della provincia che, nel corso delle attività, erano stati segnalati all’autorità prefettizia quali assuntori di stupefacenti. Il fermato è stato trasportato alla casa circondariale di Novara. Durante le operazioni, i militari hanno denunciato a piede libero con la stessa accusa di spaccio di stupefacenti anche un connazionale dell’arrestato.

La sera del 6 marzo, i militari della Sezione Radiomobile del N.O.R., hanno deferito in stato di libertà per il reato di detenzione a fini di spaccio un incensurato di Romentino che, nel corso di una perquisizione, è stato trovato in possesso di un involucro in cellophane contenente complessivi 47 grammi di hashish.

 

 

L’11 marzo a Novara i Carabinieri della Sezione Operativa del N.O.R., hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione di stupefacenti D.T.F., di origini pugliesi ma abitante nel capoluogo, classe 1964, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo, a seguito di una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 160 grammi di hashish, suddivisi in sei panetti, nonché vario materiale per il confezionamento in dosi e 600 euro in banconote di piccolo taglio, considerata provento dell’attività illecita. Lo stupefacente, il denaro e il materiale sono stati sequestrati mentre l’arrestato è stato trasportato alla casa circondariale di Novara a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Il giorno precedente, i Carabinieri della Stazione di Trecate ha arrestato a Cerano una persona accusata di detenzione a fini di spaccio. D.M. A. classe 88, di origini milanesi, con precedenti e già sottoposto a una misura alternativa alla detenzione, sottoposto a una perquisizione è stato  trovato in possesso di cinque involucri in cellophane per complessivi 2 grammi di cocaina. Nella giornata di ieri si è tenuta l’udienza di convalida dell’arresto e nei confronti del 31enne è stata disposta la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati