Cronaca Provincia Trecate

Sequestrato deposito abusivo di rifiuti

Denunciati due trecatesi: sono il titolare e il gestore dell'area, in cui sono stati trovati resti di apparecchi elettronici, da demolizione edilizia e materiali di altro genere

Scoperto deposito di rifiuti abusivo a Trecate, denunciati due uomini del posto e l’area è stata messa sotto sequestro. Il blitz dei carabinieri forestali di Borgolavezzaro e della polizia locale di Trecate è scattato lo scorso 25 giugno. Durante il sopralluogo sono stati trovati rifiuti di vario genere quali apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso, rifiuti da demolizione edilizia, rifiuti legnosi, in plastica e metallici. Ma soprattutto «i rifiuti erano depositati in assenza di qualsivoglia cautela ambientale e senza autorizzazione alla gestione», spiegano i forestali. Per questo al proprietario e al gestore dell’area è stato contestato il reato di gestione illecita e deposito incontrollato di rifiuti.
«Al di là degli effetti penali previsti per le violazioni contestate, la conseguenza più importante di un’eventuale condanna sarà costituita dall’obbligo, a carico dei denunciati, del ripristino dello stato dei luoghi e dello smaltimento dei rifiuti a norma di legge – spiega il comandante provinciale dei carabinieri forestali, colonnello Valerio Cappello, che sottolinea – L’attività si è sviluppata nell’ambito delle sempre più frequenti collaborazioni tra carabinieri forestale con gli Enti territoriali allo scopo di migliorare l’azione di controllo, sia in chiave di repressione, ma, soprattutto, di prevenzione. A tale scopo è stata significativamente potenziata l’azione di controllo in sinergia con Enti territoriali e Polizie Locali». (Foto d’archivio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,