Cronaca Giudiziaria

Sentenza definitiva per due novaresi ex ultra del Novara calcio

I fatti risalgono a dieci anni fa, la sentenza l’ha emessa la Corte d’Appello di Torino ed è stata eseguita nei giorni scorsi dagli agenti della squadra Mobile di Novara

Sentenza definitiva per due novaresi, all’epoca dei fatti (febbraio 2009) ultras del Novara calcio, protagonisti di una rissa scoppiata nel piazzale della discoteca Il Globo di Borgo Vercelli, che aveva impegnato non poco le forze dell’ordine intervenute per sedare gli animi. L’ha emessa la Corte d’Appello di Torino ed è stata eseguita nei giorni scorsi dagli agenti della squadra Mobile di Novara.

 

 

I due, un 45enne e un 44enne, dopo la notifica, sono stati accompagnati in carcere, uno a Novara, l’altro a Treviso dove sconteranno un cumulo di pena (anche per fatti precedenti). Il tribunale di Torino ha infatti condannato a 5 anni e 9 mesi il 45enne e a 7 anni e 28 giorni l’altro. Per entrambi il Tribunale di Torino ha revocato il beneficio dell’indulto concesso per altri reati precedenti. La vicenda risale alla notte del 15 febbraio del 2009 quando, nel piazzale della discoteca, ci fu uno scontro tra opposte tifoserie, quella del Novara e quella del Vercelli. Un coro intonato dai novaresi, che pare fossero alticci, aveva innescato la rissa. Intervennero le forze dell’ordine, ci furono momenti di tensione, una colluttazione nel corso della quale due del gruppo avevano provocato lesioni ai poliziotti.

Le indagini condotte dalla Mobile di Vercelli in collaborazione con la Mobile e la Digos – Squadra Tifoserie di Novara, avevano permesso di accertare l’identità dei componenti del gruppo; in particolare erano stati identificati, grazie all’analisi dei fotogrammi delle telecamere di sorveglianza del locale, i due che avevano capeggiato il gruppo; entrambi volti noti alle forze dell’ordine e, all’epoca dei fatti già colpiti da Daspo da parte del questore di Novara.

Era anche emerso che effettivamente, all’epoca, facevano parte di un gruppo di ultras del Novara calcio che, allo stato attuale, è disciolto. I due, per quei fatti specifici, erano stati giudicati in primo grado dal Tribunale di Vercelli, poi il ricorso in Appello e la sentenza definitiva per cumulo pena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,