Cronaca In città

Sciopero della fame per i diplomati magistrali

Da Novara una delegazione degli insegnanti esclusi dalle Gae si è unita alla protesta di fronte alla sede del Miur a Roma

Da sabato 28 aprile i rappresentanti di tutta italia degli insegnanti ricorrenti delle scuole primarie e dell’infanzia stanno scioperando a Roma di fronte alla sede del Miur. Una protesta va avanti dall’inizio dell’anno, da quando una sentenza del Consiglio di Stato, datata 20 dicembre 2017, ha negato ai diplomati magistrali ante 2001-2002 il diritto all’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento, ovvero le Gae, attualmente unica via per poter accedere all’assunzione in ruolo, a cui sono iscritti gli insegnanti in possesso dell’abilitazione all’insegnamento.

Da Novara è partita nella giornata di oggi una delegazione delle rappresentanti del comitato novarese che a gennaio aveva anche incontrato il sindaco, Alessandro Canelli, e poi ottenuto la solidarietà dell’intero consiglio comunale che si era espresso all’unanimità con una mozione volta a difendere la posizione degli insegnanti coinvolti.

Da tre giorni, dunque, le maestre protestano con uno sciopero dello fame allo scopo di ottenere un’interrogazione parlamentare a risposta immediata con richiesta di decreto legge d’urgenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Sempre più Fairtrade

Sempre più Fairtrade

Roma, 31 mag. (AdnKronos) – Sempre più commercio equo: nel 2017 i consumatori italiani hanno speso 130 milioni di euro