Cronaca Economia

«Sbagliò parcheggio al lavoro: licenziata»

A due settimane esatte da Natale, si è chiusa nel peggiore dei modi la vicenda che da ormai 10 mesi vede protagonista Mary, dipendente del market di via Perazzi a Novara. «L’assurdità e la pretenziosità della motivazione – commenta la Filcams Cgil – sta nel fatto che il supermercato non abbia una specifica area di parcheggio riservata ai dipendenti»

«Sbagliò parcheggio al lavoro: licenziata». A due settimane esatte da Natale, si è chiusa nel peggiore dei modi la vicenda che da ormai 10 mesi vede protagonista Mary, dipendente del market di via Perazzi a Novara. Lo rende noto la Filcams Cgil: “La Valmarket GDO di via Perazzi (Franchising Carrefour) ha comunicato alla lavoratrice, Mary Contini, a mezzo raccomandata, il licenziamento per giusta causa. Sua grave colpa aver parcheggiato l’automobile in un posto non considerato idoneo dall’azienda. L’assurdità e la pretenziosità della motivazione – commenta il sindacato – sta nel fatto che il supermercato non abbia una specifica area di parcheggio riservata ai dipendenti. Chiaramente un pretesto per poter arrivare all’obiettivo: il licenziamento”.

Mary era da tempo ai ferri corti coi datori di lavoro: il sindacato aveva più volte denunciato che alla donna, madre di 2 figli, erano state inflitte una serie di sospensioni dal lavoro e contenstuale sospensione dello stipendio. Una situazione da cui Carrefour aveva preso le distanze.
Ma secondo la Filcams Cgil sullo sfondo di questa vicenda ci sarebbero altre motivazioni: “Mary PAGA perché vorrebbe un posto di lavoro normale per sé e per i suoi colleghi. Non chiede regali di Natale ma solo diritti: applicazione del Contratto Nazionale su orari di lavoro, pagamento delle ore straordinarie, retribuzione delle maggiorazioni previste dal contratto. Richieste legittime ma inascoltate prima dell’impegno di Mary come RSA e dell’intervento della Filcams CGIL. Oggi – prosegue ancora la nota – nonostante la vittoria di tre arbitrati per la stessa contestazione promossi all’Ispettorato del Lavoro, nonostante la causa in corso presso il Tribunale di Novara per recuperare la sospensione di 57 giorni dal lavoro e dalla retribuzione, con metodi padronali e senza alcuna logica la Valmarket GDO la licenzia adducendo le stesse motivazioni legate alla questione del parcheggio”.

  1. Avatar
    Roberto Leggero

    Vorrei esprimere solidarietà alla signora Mary. Da parte mia posso assicurare che il supermercato ha perso un cliente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,