Cronaca In città
Rotto l'impianto idrico del canile

Rotto l’impianto idrico del canile, prosegue la gara di solidarietà

Raccolti più di 1.300 euro, ma le spese ammontano a 4.400 euro: ecco come donare. «Dobbiamo ringraziare l'idraulico Paolo Carta e l'elettricista Guido Alessandro che si sono presi a cuore la situazione – commentano da Enpa – Grazie a tutti i benefattori che ci hanno aiutato e quelli che ci sosterranno nei prossimi giorni»

Rotto l’impianto idrico del canile, prosegue la gara di solidarietà. Il guasto si è verificato poco prima di Natale, come raccontano i volontari di Enpa Novara: “Entrambe le pompe che pescano l’acqua dal pozzo interno da cui avviene approvvigionamento idrico del canile si sono rotte contemporaneamente, pertanto all’improvviso ci siamo trovati senz’acqua. Quasi un’intera giornata senza e tre giorni con una pompa di emergenza in un unico punto della struttura in attesa dell’arrivo delle nuove pompe da sostituire. Dobbiamo ringraziare l’idraulico Paolo Carta e l’elettricista Guido Alessandro che si sono presi a cuore la situazione e hanno dato la massima priorità alla nostra esigenza caricando al minimo le loro prestazioni”.

Il danno è stato subito riparato, grazie all’intervento dei due professionisti: “Il tutto è costato oltre 4.400 euro”, spiegano i volontari, che hanno fatto appello alla solidarietà dei novaresi amici dei quattro zampe.

Solidarietà che si è attivata, nonostante il periodo di festività: “Al momento dai conteggi parziali (mancano ancora eventuali pagamenti effettuati tramite bollettino postale, che visualizzeremo nei prossimi giorni) abbiamo raccolto 1.395 euro. Ringraziamo tutti i benefattori che ci hanno aiutato e quelli che ci sosterranno nei prossimi giorni”.

È possibile effettuare delle donazioni tramite c/c postale 17447285 intestato a ENPA Novara o Iban IT 40 U 05034 10100 0000 0000 4322 o tramite paypal [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati