Cronaca In provincia

Romentino “capitale” delle percussioni

Una domenica a suono di tamburi e batterie con il "Drummer day" : seminari, stand espositivi e concerti. E nel concerto finale sul palco il prefetto Castaldo

Non poteva certo mancare, lui che è un grande appassionato della batteria, ad una giornata come il “Drummer day”. E così tra i musicisti che si sono alternati nel concertone  che ha chiuso l’evento che animato il centro storico di Romentino c’era anche il prefetto di Novara, Francesco Paolo Castaldo (nella foto in alto con il sindaco di Romentino Alessio Biondo e in basso durante il concerto)

Una grande festa delle percussioni, che il comune  ha voluto proporre ai concittadini, ma che ha attirato anche curiosi ed appassionati dal territorio novarese.

Una giornata-evento dedicata ai batteristi professionisti e autodidatti, agli addetti ai lavori nel settore musicale, ai semplici curiosi. «Da diversi anni – dice il sindaco – la zona di Novara offre un panorama musicale molto vasto e ricco di musicisti di ottimo livello, tra cui moltissimi batteristi. Racchiudere in una giornata i loro studi, i loro percorsi, condividerne i segreti e le loro tecniche, è stato un modo per dar loro maggior visibilità».

La giornata è stata ricca e densa: si è cominciato già di prima mattina e si è andati avanti fino a sera inoltrata, tra esibizioni, stand, seminari e momenti didattici.

E poi il concerto finale che ha fatto scendere il sipario su un evento originale che ha saputo attirare un buon pubblico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,