Cronaca In città

Ripulita dai cantieristi Assa la teca in vetro dell’Angolo delle Ore

È uno degli elementi di arredo urbano che più ha fatto discutere i novaresi

Qualcuno la chiama da anni scherzosamente “la tomba di Biancaneve”. La grande teca in vetro e cemento che ricopre lo scavo all’angolo delle ore, nel centro della città dove si incrociano quelli che furono il cardo e il decumano della Novara Romana (corso Mazzini corso Cavour corso Italia e Corso Cavallotti) dove alcuni anni fa sono emerse le vestigia di una antica torre di epoca romana, è uno di quegli elementi del paesaggio urbano cittadino che hanno sempre fatto discutere, dividendo i novaresi tra favorevoli e contrari.
Posizioni, come sempre accade in questi casi, difficilmente conciliabili.
Intanto oggi la teca è stata pulita e rimessa in ordine con l’intervento dei cantieristi di lavoro di Assa. Che hanno anche ripulito la pavimentazione circostante «con l’utilizzo – annota il comunicato del Comune – di acqua calda e vapore»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati