Cronaca Provincia

Rapisce la ex, ma lei fugge e trova aiuto da altri automobilisti

Dopo due tentativi di liberarsi era stata costretta con la forza a risalire a bordo, ma l'arrivo al casello autostradale ha mandato in fumo i piani dell'uomo. In manette un 28enne senegalese, raggiunto a Brescia dai carabinieri di Momo

Rapisce la sua ex, ma il piano fallisce perché lei riesce a scendere dall’auto al casello della A4 e a chiedere aiuto agli altri automobilisti in coda. Il fatto è comunque costato l’arresto per sequestro di persona a M.M. 28enne, di nazionalità senegalese, da oltre 10 anni in Italia, ritenuto ben inserito nella comunità e con un lavoro stabile. L’uomo è stato raggiunto a Brescia dai carabinieri, che lo hanno condotto in carcere. Il movente sarebbe di natura sentimentale: sembra che l’uomo non avesse accettato la fine della loro storia.
Il fatto risale allo scorso febbraio. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori M.M., accompagnato da un secondo uomo, si era presentato a casa di una sua connazionale, che vive a Momo, con la quale aveva avuto una relazione. Con la forza l’avrebbe costretta a salire in macchina, per poi partire a tutta velocità in direzione Brescia. Sembra che durante il tragitto la giovane donna fosse riuscita a fuggire dall’auto per ben due volte, ma il 28enne l’avrebbe riacciuffata e costretta a tornare a bordo con la forza. Solo la sosta obbligata al casello autostradale avrebbe permesso alla giovane di tentare con successo un’ulteriore fuga, favorita questa volta dalla presenza di altri automobilisti. «Le indagini, condotte dalla stazione carabinieri di Momo e coordinate dalla Procura della Repubblica di Novara, hanno consentito di acquisire un importante quadro probatorio – spiegano gli inquirenti – che, condiviso appieno dal Gip del Tribunale di Novara, ha portato all’emissione della misura cautelare della custodia in carcere per il giovane senegalese».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,