Cronaca Taccuino del cronista
Rapinatore latitante

Rapinatore latitante si rifugiava al Quinto magazzino

Arrestato al termine di un blitz dei carabinieri: ritenuto componente di una banda, che prendeva di mira soprattutto minorenni, aveva cercato di far perdere le proprie tracce

Rapinatore latitante si rifugiava al Quinto magazzino, un luogo alla periferia di Novara da anni meta di senza tetto e oggetto di diversi sgomberi. Il 19enne ivoriano era ricercato da più di un mese. I carabinieri lo avevano arrestato l’estate scorsa, insieme ad altri 4 presunti complici di una serie di rapine e scippi, che avevano preso di mira quasi sempre ragazzi ancora minorenni. Dopo un periodo trascorso in carcere, il giudice aveva concesso gli arresti domiciliari, che il giovane ivoriano ha scontato per un po’ nella propria casa di Romentino. Ma da diverse settimane di lui si erano perse le tracce, per questo il gip ha emesso un’ordinanza di carcerazione.

Dopo una serie di ricerche i carabinieri lo hanno intercettato nei pressi del Quinto magazzino di via Visconti, ex deposito dell’Aeronautica, alle spalle della stazione ferroviaria. Il blitz è scattato ieri (17 dicembre). Alla vista dei carabinieri il ragazzo ha tentato di fuggire, nascondendosi nell’area abbandonata. Sul posto sono quindi arrivate altre pattuglie dell’Arma e dopo alcune ore è stato stanato e condotto in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,