Cronaca Giudiziaria

Novara, il boss della ‘ndrangheta Pavaglianiti scarcerato e subito riarrestato

Dopo il provvedimento di scarcerazione, la Procura della Repubblica di Bologna ha rideterminato un nuovo cumulo di pene emettendo di conseguenza un ordine di carcerazione

Uscito dal carcere di Novara due giorni fa (con provvedimento di scarcerazione emesso dal gup di Bologna in seguito alla rideterminazione della pena dall’ergastolo a trent’anni di reclusione), Domenico Paviglianiti, 58 anni, esponente di spicco della cosca ‘ndranghetista dei Paviglianiti è stato riarrestato dai carabinieri di Novara in collaborazione con la squadra Mobile.

Infatti dopo il provvedimento di scarcerazione – che determinava l’immediata liberazione di Paviglianiti che aveva espiato completamente la pena poiché detenuto ininterrottamente dal 1996 (data in cui era stato arrestato in Spagna ed estradato in Italia nel 1999) – la Procura della Repubblica di Bologna, ritenuto che una delle condanne passate in giudicato comprese nel cumulo si riferiva in realtà a fatti commessi dopo l’estradizione concessa dallo stato spagnolo, ha rideterminato un nuovo cumulo di pene (fine pena 2027), emettendo di conseguenza un ordine di carcerazione; questa mattina Paviglianiti è stato rintracciato, arrestato e riportato in carcere.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati