Cronaca Giudiziaria
tribunale il caldo

Non paga l’affitto e la padrona di casa lo morsica

Donna nigeriana a processo: aveva morsicato a una guancia l’ “inquilino” moroso provocandogli serie lesioni

Era una sera di maggio di quattro anni fa quando un uomo, trentenne togolese, rientrando a casa, o meglio nell’appartamento in città di una signora nigeriana che da qualche tempo gli aveva “affittato” una stanza, si era trovato chiuso fuori: la sua chiave, aveva poi raccontato ai poliziotti, non entrava nella serratura.

 

 

Aveva tentato e ritentato quando, a un certo punto, la porta si era aperta e si era trovato di fronte la donna che, più o meno, gli aveva detto “o mi paghi l’affitto o resti fuori”. Lui pare avesse accennato ad entrare, lei l’aveva spinto fuori, lui aveva riprovato quando all’improvviso si era sentito afferrare alle braccia da altre due persone. E sarebbe stato in quel momento che la donna, approfittando della sua immobilità, lo avrebbe morsicato su una guancia.

Un morso violento e deciso tanto che i poliziotti, chiamati poco dopo da lui stesso, avevano chiesto l’intervento dell’ambulanza e i medici del pronto soccorso lo avevano giudicato guaribile in una ventina di giorni.

Da lì la denuncia e quindi il processo, che si è aperto ed è stato rinviato a maggio,  nel quale la donna è chiamata a rispondere dell’accusa di lesioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati