Cronaca In Piemonte

Dalla festa al dramma: frana sulla statale della Val Vigezzo, due morti

Due cittadini svizzeri sono rimasti uccisi all'interno dell'auto in cui viaggiavano, travolta da sassi e terra nel territorio del comune di Re. Domani vertice con il Prefetto e il vicepresidente della Regione Reschigna

Una giornata di festa che si è trasformata in dramma. Due persone sono morte oggi, domenica di Pasqua, per una frana caduta intorno alle 16,30 sulla statale 337 della Val Vigezzo, all’altezza della frazione di Meis, al bivio che sale verso Dissimo e Olgia,  nel comune di Re. Entrambe erano su un’automobile che è stata colpita da massi e terra. Un grosso sasso è precipitato anche sulla sottostante ferrovia Vigezzina (che collega Domodossola a Locarno) che in quel momento non era attraversata da convogli. La linea è stata interrotta, così come la strada che è l’unico collegamento della valle con la Confederazione Elvetica e con Domodossola

I due morti sono due cittadini svizzeri, probabilmente di Bellinzona, di età apperantemente superiore ai 50 anni, e sarebbero due turisti di ritorno in Ticino dopo una giornata trascorsa in Ossola.  I vigili del fuoco sono al lavoro per estrarre i corpi dalla vettura, mentre le unità cinofile del soccorso alpino Valdossola sono entrate in azione per capire se sotto la frana siano rimaste coinvolte altre automobili

L’area è stata fatta sgomberare: c’è il rischio che si verifichino ulteriori cadute di massi.

Domattina alle 10 a Re ci sarà un incontro tra gli amministratori della valle, il prefetto del VCO,
il vicepresidente della Regione, Aldo Reschigna, e i parlamentari della provincia per fare il punto della situazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,