Cronaca

«Intitoliamo lo stadio di viale Kennedy a Nini Udovicich»

Larga condivisione alla richiesta di alcuni tifosi e tantissimi messaggi di cordoglio. Il ricordo dell'Associazione Vecchie Glorie Novara Calcio e del Novara Senior: «Il 'Nini' non è stato una bandiera; è stato, è e sarà sempre la bandiera del Novara Calcio»

Infinito affetto e cordoglio. E la richiesta, esplicitata a chiare lettere sul web e subito condivisa da tanti tifosi azzurri, di intitolare a Giovanni Udovicich lo stadio di viale Kennedy. Così, ieri, la Novara calcistica, ma più giusto sarebbe dire sportiva, ha risposto a suo modo alla notizia della scomparsa del ‘Nini’. La bandiera del Novara Calcio, quella che è stata l’unica squadra in una carriera lunga 19 stagioni, se n’è andata all’età di 79anni. Tifosi azzurri in lutto e sabato sera, prima dell’inizio della partita con il Lecco al ‘Piola’, è lecito attendersi un doveroso minuto di silenzio per ricordarlo.

 

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

L’Associazione Vecchie Glorie Novara Calcio ricorda il proprio Presidente, Giovanni ‘Nini’ Udovicich. «Quello che Nini fece sui campi di calcio non può essere contenuto in un breve massaggio come questo. Diciamo solo che per numero di partite di campionato giocate in maglia azzurra è, come tutti sanno, il primatista assoluto di presenze nella nostra squadra. Dal suo esordio a 18 anni, nel ruolo di centravanti, all’uscita dal campo al 71’ di un Novara-Ternana del 30 maggio 1976 quando un grave infortunio lo costrinse a interrompere una carriera che gli avrebbe potuto dare altre soddisfazioni furono ben 516 le sue presenze in maglia azzurra, con due retrocessioni e soprattutto due entusiasmanti promozioni dalla C alla B. Avrebbe certamente meritato la ribalta della serie A, ma le vicende del calcio, a volte strane, non offrirono a lui, come al suo compagno altrettanto meritevole Luigi Giannini, questa opportunità. Tra i ricordi che la signora Maria Rosa conserva del marito spiccano un telegramma di congratulazioni per la sua 500 a partita inviato dal presidente della Juventus Giampiero Boniperti e un altro telegramma, spedito dai tifosi del Genoa che, dopo una vittoria degli azzurri a Marassi, esprimevano l’ammirazione per la sua straordinaria gara. Quest’ultimo documento riveste a nostro parere una particolare rilevanza, perché non è comune che i tifosi di una squadra che in quella occasione ha visto allontanarsi le speranze di un ritorno in A, si soffermino ad elogiare chi è stato causa principale di quella sconfitta. Alla signora Maria Rosa, ai figli Luca e Diego e ai nipotini Edoardo e Nicolas un affettuoso abbraccio dall’Associazione che Nini ha presieduto dalla fondazione fino alla sua dolorosa scomparsa di ieri mattina».

Un ricordo, tra i tanti presenti anche sulle pagine social, arriva anche dal team Novara Senior e dal suo presidente Tito De Rosa. «Il Novara Senior esprime in questo doloroso momento le più sentite condoglianze alla famiglia Udovicich, e per esteso al Novara Calcio di cui ‘Nini’ è la Bandiera, ed una affettuosa vicinanza in particolare a Diego che da anni fa parte della rosa delle Vecchie Glorie. Lunedì 9 settembre, in occasione della partita amichevole tra Novara Senior e la Rappresentativa Nazionale dei Notai, in programma alle ore 20.30 al Villaggio Azzurro-Novarello di Granozzo con Monticello, proprio per onorare la memoria di ‘Nini’ gli azzurri scenderanno in campo con il lutto al braccio e verrà osservato un minuto di silenzio prima del match. Ciao ‘Nini’ ti ricorderemo sempre onorando al meglio la nostra amata maglia azzurra, per cui tu sei un insuperato esempio di attaccamento».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,