Cronaca Taccuino del cronista

Inchiesta “Mensa dei poveri”, coinvolta anche l’azienda Acqua Novara Vco

Coinvolti Andrea Gallina, amministratore delegato, e Giovanni Rissone, responsabile acquisti, gare appalti e logistica. Il sindaco Canelli: «Dimissioni immediate»

Oltre al parlamentare Diego Sozzani, ci sono altri due novaresi coinvolti nella maxi inchiesta “Mensa dei poveri” della Dda di Milano che ha portato all’emissione di 43 ordinanze di custodia cautelare, di cui 12 in carcere: si tratta di Andrea Gallina, amministratore delegato di Acqua Novara Vco, e Giovanni Rissone, responsabile acquisti, gare appalti e logistica della stessa.

Al centro dell’inchiesta un appalto, assegnato alla Ecol Service, per lo spurgo delle condotte fognarie e la pulizia delle vasche degli impianti, del valore di oltre 5 milioni e 900mila euro.

 

 

Secondo l’accusa i due avrebbero, in concorso con Daniele D’Alfonso e Matteo Di Pierro, rispettivamente amministratore unico e legale rappresentante e dipendente della Ecol Service, turbato l’asta per l’assegnazione dell’appalto.

Gallina è agli arresti domiciliari mentre Rissone ha la misura dell’obbligo di firma.

Sulla vicenda si è espresso anche il sindaco Alessandro Canelli che aveva nominato Gallina all’inizio del suo mandato: «Ho appreso dal presidente Terzoli la notizia del coinvolgimento dell’amministrazione nell’inchiesta; ho poi contattato il direttore amministrativo al quale ho chiesto di attivare tutte le procedure e il presidente dell’organismo di vigilanza, l’avvocato Legnazzi. La tipologia di reati che gli vengono imputati sono estremamente gravi. Pur ricordando che esiste un principio di presunzione di innocenza, mi aspetto la massima collaborazione con gli organi inquirenti da parte dell’azienda e invito l’amministratore a dimettersi immediatamente sia per il suo bene che per il bene dell’azienda stessa».

Leggi anche

Diego Sozzani, richiesta di arresto per il parlamentare azzurro

Inchiesta tangenti, Acqua Novara Vco: «Estranea ai fatti emersi»

Tangenti, Sozzani si difende: «Sono estraneo a fatti criminosi»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,