Cronaca In provincia

Giornata contro la violenza sulle donne, tutte le iniziative

Tanti appuntamenti in tutta la provincia di Novara, fino al 29 novembre. Tanti anche i luoghi illuminati a tema

Come sempre sono numerosi gli appuntamenti a Novara provincia per celebrare la Giornata contro la violenza sulle donne.

Sabato 23 alle 21 a Briga Novarese nel centro polifunzionale lo spettacolo “Fragili come un’ombra nascosta”, scritto da Andrea Longhi, anche in regia e con la partecipazione di Paerbleau Dance Company. Lo spettacolo replica anche a Cameri, lunedì 25 novembre alle 12 in sala polivalente per le classi terze della scuola media.

A Borgomanero lunedì 25 appuntamento prima alle 12, fino alle 13, in piazza Martiri della libertà e nei quattro corsi cittadini, per il flash mob “Flash mob young – Borgomanero città della non violenza”, con la partecipazione delle scuole di danza. Alle 20.30 proiezione di “Insieme per il Benin – Amare davvero si può”, al teatro Rosmini. Il ricavato sarà devoluto a favore del Centro in Benin che ospita donne e bambine vittime di tratta.

Ad Arona sempre lunedì 25 doppio appuntamento: alle 10 nell’aula magna del Comune conferenza sul tema violenza e poi inaugurazione della panchina rossa nel centro della città; alla sera alle 21 in sala polivalente San Carlo spettacolo “Luci e Ombre” a cura della Scuola d’Arte Musicale Incanto e organizzato dalla Consulta femminile aronese.

Venerdì 29 in sala consiliare a Casalino serata di riflessione con l’intervento di Tiziana Fiorani, presidente del consultorio Aied, sezione di Novara, modera Maria Carmela Longano, coordinatrice del progetto Donne del Mediterraneo.

A Cerano domenica 24 alle 15 camminata con tappe di lettura e testimonianze di violenza, al termine inaugurazione della panchina rossa indicante il numero nazionale antiviolenza 1522; alle 18 in sala Crespi lo spettacolo “I passi del coraggio”.

A Comignago per tutta la giornata del 25 sarà esposto un cartello antiviolenza davanti al municipio. A Cureggio venerdì 29 alle 21 in oratorio “Un pensiero senza peso” di e con Cinzia Cardillo e Ugo Spanò, ispirato a una storia vera.

A Galliate il Castello sarà rosso per tutta la giornata del 25 novembre. Arancione invece il colore che ha la rotatoria fino al 15 dicembre all’intersezione tra le strade provinciali 299 e 13 a Grignasco.

Domenica 24 a Meina al centro culturale Canton Ballin “Donna/e Nodi, Nidi e Doni”, racconti di storie di donne tratte dallo spettacolo scritto e diretto da Sonia Spinello. A seguire l’intervento delle operatrici del centro antiviolenza dell’area nord novarese.

A Novara cupola illuminata di arancione, aderendo alla richiesta di Soroptimist International d’Italia che sostiene la campagna internazionale Orange the World, promossa da UNWomen, per dire no alla violenza contro le donne. Domenica 24 alle 17 al centro antiviolenza del Comune di Novara presenta “…è che mi disegnano così!”di e con Chiara Petruzzelli. Martedì 26 novembre in via Solaroli nell’aula magna dell’università “Dal Mito al Processo: dialogo tra saperi. Multidiscipline per riflettere insieme.  Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”: relazione del procuratore della Repubblica di Novara Marilinda Mineccia su “La tutela delle vittime di violenza nel processo penale” e sulle novità legislative del c.d. Codice rosso. E sabato 23 appuntamento per sportivi e non con la Strawoman.

Al centro del quadriportico dell’ospedale Maggiore, sarà collocata una panchina rossa, simbolo della difesa dei diritti delle vittime di violenza in linea con gli enti che partecipano alla Rete antiviolenza sottoscrittori del protocollo di intesa per la prevenzione delle violenze. Intorno alla panchina verranno disposti 8 pannelli raffiguranti 8 immagini disegnate da due artiste novaresi, Alice Coppini e Ilaria Zanellato, e altrettante frasi associate alla violenza contro le donne. Intorno alla panchina verranno disposte alcune paia di scarpe rosse (sempre simbolo della violenza contro le donne) e un percorso a testimonianza del cammino che l’Azienda ospedaliero-universitaria sta costruendo per avvicinarsi sempre di più alla problematica. Nella stessa giornata sarà presente negli spazi interni dell’ospedale uno stand divulgativo della Polizia di Stato.

A Cameri mostra domenica 24 in biblioteca alle 17. Lunedì 25 con accademia Artsup una lezione open dove affrontare il tema di autodifesa, in via Cavour 31 dalle 18.30.

A Oleggio in piazza Martiri c’è l’installazione di 70 sedie rosse, una per ciascuna donna vittima di violenza, deceduta dall’inizio dell’anno, a cura della Consulta Comunale delle Associazioni Socio-Culturali e dei Gruppi Consiliari di Maggioranza e di Minoranza.

A Trecate domenica 24 alle 15.30 nella chiesa di San Francesco concerto a cura della Schola Cantorum San Gregorio Magno con letture di brani a tema. Inoltre la facciata del Comune il 24 e il 25 sarà rossa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati