Cronaca In città In Piemonte

In corteo per la Festa dei lavoratori

A Novara rappresentanti sindacali e gente comune ha sfilato da piazza Cavour a Piazza Gramsci. Nel capoluogo piemontese hanno partecipato più di diecimila persone. La manifestazione prosegue nel pomeriggio a Verbania

Nella festività dedicata ai lavoratori i sindacati Cgil, Cisl e Uil si sono radunati in piazza per il tradizionale corteo. Rappresentanti, iscritti e tanta gente comune questa mattina ha sfilato per le vie del centro di Novara, da piazza Cavour fino a piazza Gramsci.

Anche a Torino si è concluso da poco in piazza San Carlo il corteo del primo maggio, a cui hanno partecipato più di diecimila persone tra cui anche il presidente della Regione, Sergio Chiamparino. A comizio terminato, gli attivisti dello “spezzone sociale” antagonista è salito sul palco e ha srotolato uno striscione su casa, reddito e servizi.

A Verbania la manifestazione è oggi pomeriggi presso Il Kantiere (via alla cartiera 23) dove alle 17 si terrà la prima edizione della Festa del lavoro organizzata dalla Cgil di Novara e del Vco. Protagonisti del pomeriggio musicale saranno Black Beat Movement, Don Rodriguez, The Monkey Weather, Toxic Sox. Il ristoro sarà gestito da Villa Olimpia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

Sponsorizzato

La pubblicità su La Voce? PIù spendi più guadagni

La pubblicità su La Voce? Più spendi più guadagni

Lo sapevi che più pubblicità fai sul nostro quotidiano on line e sul nostro free press più guardagni? Da quest’anno, infatti, è stato approvato il cosiddetto Bonus Pubblicità che permette alle imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali di usufrire di un credito d’imposta in relazione agli investimenti pubblicitari incrementali effettuati sulla stampa. L’ammontare del beneficio Il credito d’imposta è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati e, addirittura, del 90% nel caso si tratti di microimprese, piccole e medie imprese e start-up innovative.