Cronaca In provincia

Il vescovo tra “seminario dei laici” e festa della famiglia

Fine settimana intenso per monsignor Brambilla, che lancia oggi un percorso di formazione dedicato ai laici. Domani a Borgomanero l'incontro dedicato alle faniglie

Sarà un fine settimana intenso quello che si apre oggi per il vescovo di Novara, monsignor Franco Giulio Brambilla. Oggi, sabato 17 novembre si terrà il primo dei cinque incontri del Seminario dei laici, il percorso formativo presentato dal vescovo nella sua lettera pastorale” Lì mandò a due a due.” Una proposta per coltivare il senso di appartenenza alla chiesa come uno dei fondamenti del cammino di crescita nella fede di ciascun credente per mettere la comunità ecclesiale in «stato di formazione».

I cinque incontri si terranno in tre luoghi della diocesi: quello di sabato 17 novembre al Chiostro di Verbania, in Seminario a Novara e alla Casa Maria Candida di Armeno. Complessivamente vi prenderanno parte circa 300 persone.

« I “temi di formazione” – spiega il vescovo – non hanno di mira subito l’abilitazione a un ministero specifico, ma l’educazione al sensus ecclesiae e l’assunzione della capacità di discernimento comunitario. Il programma avrà come suo punto focale la conoscenza e la personale esperienza dei luoghi essenziali dell’agire pastorale della chiesa e delle attenzioni all’umano e ai temi del tempo attuale».

Domani invece il vescovo parteciperà  a Borgomanero, presso il Collegio don Bosco alla Festa diocesana della Famiglia. Tema di quest’anno sarà “Avrò cura di te. La famiglia guarda ai giovani”. «Il nostro vescovo ci parlerà di come avere uno sguardo privilegiato sui giovani e di come la famiglia possa prendersi cura delle nuove generazioni per lasciare il testimone della gioia nelle loro mani e nei loro occhi», dicono i direttori dell’ufficio diocesano per la famiglia don Stefano Rocchetti e Margherita e Marco Invernizzi. Dopo l’accoglienza, l’intervento di mons. Franco Giulio Brambilla è in programma a partire dalle 10,15. Alle 12,15 la messa. Nel pomeriggio, dopo il pranzo al sacco, spazio per momenti di preghiera e adorazione, laboratori, e per la confessione. Per partecipare non è necessaria l’iscrizione ed è possibile prendere parte anche solo ad un momento della giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati