Cronaca In Piemonte

Il sistema culturale piemontese sbarca in Cina

L'assessorato regionale alla cultura, in collaborazione con la Fondazione Torino Musei ha incontrato una delegazione della provincia cinese di Shanxi allo scopo di approfondire la conoscenza del nostro sistema culturale

Si è conclusa oggi la due giorni di scambio culturale tra l’assessorato regionale alla cultura, in collaborazione con la Fondazione Torino Musei, e una delegazione della provincia cinese di Shanxi. Tale delegazione, guidata dal direttore generale per la cultura della città di Yangquan, Zhag Lijun, era composta da altri tre rappresentanti delle istituzioni locali: obiettivo del loro viaggio è stato approfondire la conoscenza del sistema culturale piemontese e di avviare un dialogo con le istituzioni culturali per future collaborazione, in particolare nell’ambito dei beni culturali e delle arti performative.

«La visita della delegazione di Shanxi di questi giorni – dichiara Antonella Parigi, assessore regionale alla Cultura e al Turismo – è stata un’occasione per avviare un dialogo tra i rappresentanti locali e le nostre istituzioni e poter programmare in futuro importanti scambi sul piano della ricerca e delle esposizioni. Un’iniziativa che, d’altra parte, ben si integra con le attività di promozione turistica che abbiamo intrapreso negli scorsi mesi, anche all’interno di programmi europei».

Tra il Piemonte e il territorio dello Shanxi, provincia della Cina del Nord, infatti, sono già stati avviati alcuni scambi culturali: in particolare il Museo Egizio ha concluso a giugno, nella città di Taiyuan, la seconda tappa della mostra “Egypt. House of Eternity”, esposizione itinerante con oltre 200 reperti della collezione torinese che coinvolgerà nei prossimi mesi altre tre località in Cina.

Oggi, in modo particolare, la Fondazione Torino Musei ha firmato un Memorandum di cooperazione con il Dipartimento di Cultura della Municipalità di Yangquan: l’accordo quadro ha lo scopo di favorire lo sviluppo della collaborazione tra le rispettive istituzioni culturali, promuovendo progetti di ricerca, mostre e attività di formazione con lo scopo di facilitare lo scambio di esperienze e competenze, incoraggiare il dialogo interculturale e valorizzare il patrimonio storico-artistico anche nell’ottica di una reciproca promozione turistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,