Cronaca

Il pm Caramore lascia Novara

Dopo 15 anni in città, da domani il sostituto novarese sarà al lavoro in Procura a Ivrea

Ultimo giorno di lavoro, oggi, nel suo ufficio in Procura a Novara per il sostituto Ciro Vittorio Caramore (nella foto a destra): dopo 15 anni lascia infatti la città per prendere servizio, da domani, in Procura a Ivrea.

 

 

Il nome del magistrato, 51enne, originario del borgomanerese, è legato a grandi inchieste, dall’operazione Poker d’Assi, su un giro di prostituzione nell’aronese, a “Credit scoring”, e a fatti di sangue che hanno interessato il territorio novarese: dalla strage di Bogogno, avvenuta il primo pomeriggio del 27 giugno del 2005 quando un 54enne sparò dal balcone della sua abitazione verso la strada uccidendo tre persone e ferendone altre, all’omicidio di Ettore Marcoli, il 35enne imprenditore novarese ucciso nel tardo pomeriggio del 20 gennaio 2010 nel suo ufficio alla cava di Romentino.

In tempi più recenti ha coordinato le indagini per la morte del piccolo Leonardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati