Cronaca In città

Il Castello “in giallo” per una giornata targata Coldiretti

Fino alle 20 il Mercato di "Campagna amica" allestito nella corte del Castello. In mattinata si è svolto un convegno sul tema della qualità del cibo

È il giallo il colore dominante oggi al  Castello di Novara, che si è trasformato per un giorno in Villaggio Coldiretti con il mercato di Campagna Amica. L’agrimercato che abitualmente viene allestito nell’area mercatale di largo Leonardi, trova spazio in questo mese in una location prestigiosa e sicuramente più attraente. I coltivatori diretti del Novarese propongono i loro prodotti a chilometro zero fino a questa sera alle 20.

La giornata però è stata occasione anche per l’approfondimento: questa mattina infatti si è svolto un convegno dedicato a “Qualità del cibo: territorio e salute” . Dopo i saluti istituzionali c’è stato spazio per una tavola rotonda moderata da Gianfranco Quaglia, giornalista  con la partecipazione di Mauro D’Aveni (area tecnica servizio qualità e sicurezza alimentare Coldiretti Torino) che ha parlato su “Etichettatura e sicurezza alimentare come tutela del made in Italy”; Anna Maria Canton, dietista e docente, su “Qualità del cibo e salute: l’importanza di una scelta consapevole”; Elena Lovati (Atl Novara) su “Enogastronomia e territorio: il Novarese come opportunità di sviluppo turistico ricettivo”; don Giorgio Borroni, direttore Caritas e ufficio missionario di Novara su “Etica del cibo”; avv. Alberto Fregonara, presidente Unione Tutela Consumatori di Novara; Fabrizio Rizzotti, presidente di Agrimercato-Campagna Amica Novara e Verbano Cusio Ossola. Al termine, la  presentazione del libro “Gente di Riso” di Gianfranco Quaglia (ed. Decima Musa) e un aperitivo con prodotti tipici novaresi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati