Cronaca Taccuino del cronista

Furti di merce e di auto, la Polizia Stradale Novara Est arresta due romeni

L'operazione ha permesso di recuperare alcuni televisori e sette veicoli tutti restituiti ai legittimi proprietari. Per i due arrestati per furto aggravato, il giudice del tribunale di Milano ha stabilito la misura della custodia cautelare nel carcere di San Vittore

Furti di merce e di auto, la Polizia Stradale Novara Est arresta due romeni. Da alcuni mesi gli
agenti in servizio sulle corsie della Torino-Milano avevano avviato indagini in seguito a furti di merce che veniva prelevata dai tir in sosta nelle piazzole, di autostrada e tangenziali, ma anche di vetture, tra cui un autocarro ancora da immatricolare, con le quali si spostavano velocemente per mettere a segno i colpi o utilizzavano per caricare la merce rubata.

 

 

 

I due romeni sono stati arrestati al termine di un servizio di appostamento e di pedinamento, dopo che avevano messo a segno un furto di merce, nello specifico televisori, da una mezzo parcheggiato per la notte in una piazzola della tangenziale di Milano. In quella occasione erano state notate altre tre persone a bordo di un’auto che, quando si sono accorte di essere seguite dalla polizia, hanno abbandonato il mezzo e, approfittando del buio, sono riuscite a far perdere le proprie tracce.

Per i due romeni arrestati per furto aggravato, il giudice del tribunale di Milano ha stabilito la
misura della custodia cautelare nel carcere di San Vittore. Sette i veicoli recuperati e restituiti ai legittimi proprietari: si tratta di un autocarro Ford Transit ancora da immatricolare che era stato scaricato direttamente dalla bisarca, una Volkswagen Tiguan, un’Audi A4, un’Audi A6, un autocarro Fiat Punto, una Volkswagen Passat e una Citroen Xsara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,