Cronaca Taccuino del cronista
Santa Rita risvegliata dal boato

Faceva propaganda dell’Isis, marocchino arrestato a Cerano

L'operazione svolta dalla Digos di Palermo ha permesso di mettere dietro le sbarre anche un palermitano di 24 anni domiciliato a Bernareggio

Ossama Ghafir, marocchino, 18 anni, residente a Cerano è stato arrestato, in esecuzione di un decreto di fermo emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palermo (Dipartimento per i reati in materia di terrorismo) dagli investigatori della sezione antiterrorismo della Digos di Palermo che hanno agito in collaborazione con i colleghi dell’omonimo ufficio di Novara. Il fermo all’alba di oggi nella sua abitazione di Cerano dove pare che il ragazzo abitasse con i familiari, anche se in paese sembra non essere molto conosciuto. Nel corso dell’operazione è stato fermato, provincia di Monza Brianza, anche un palermitano di 24 anni, attualmente domiciliato a Bernareggio.

 

Entrambi sono ritenuti, a vario titolo, responsabili di reati in materia di terrorismo. Secondo gli investigatori il giovane marocchino avrebbe “reclutato” il palermitano attraverso internet con l’invio di materiale di propaganda dello Stato Islamico, video propagandistici e di combattimenti, vessilli e immagini di guerre.

«Non lo conosco e non si chi sia – ha commentato il sindaco di Cerano Flavio Gatti – Probabilmente era arrivato da poco tempo. Naturalmente sono contento che l’operazione sia andata a buon fine, faccio i complimenti alle forze dell’ordine e alla Digos».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,