Cronaca

Contrordine, niente megaschermo in centro per la finale di Champions

L’emittente Dazn non ha concesso al Comune di Novara i diritti per la partita tra Igor Novara-Imoco Conegliano. L’assessore Marina Chiarelli: «Ci abbiamo provato in tutti i modi ma non c’è stato niente da fare»

«Contrariamente  a quanto  avevamo  previsto – spiega l’assessore allo sport Marina Chiarelli – l’emittente Dazn non ha concesso al Comune di Novara i diritti per poter trasmettere in pubblico la finale di Champions League della Igor Volley   del   18   maggio. Purtroppo siamo costretti ad abbandonare l’ipotesi del posizionamento di un maxi-schermo in un luogo aperto della città per poter seguire la partita». L’assessore, contattata da La Voce, si dichiara «molto rammaricata dalla decisione definitiva di Dazn, giunta nella giornata di ieri mercoledì 8 maggio. Ho parlato personalmente con alcuni dirigenti dell’ emittente. Da parte loro è stato espresso un diniego irrevocabile per una scelta commerciale e per non creare precedenti. Ripeto siamo tutti molto dispiaciuti, io per prima, di non poter rispondere positivamente al desiderio manifestato da numerosi tifosi della Igor Volley, rispetto al quale ci eravamo mossi immediatamente».

 

 

 

Chi potrà seguirà la squadra a Berlino, per gli altri non rimane che pagarsi l’evento per vederlo in tv. «In   caso di vittoria – conclude Chiarelli – e in accordo con la società celebreremo comunque l’evento con una grande festa».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,