Cronaca Galliate Provincia
festini hard

Cocaina nascosta nei telai delle porte

Stroncato un giro di spaccio al Villaggio Kennedy di Galliate, che secondo la guardia di finanza “coinvolge anche giovani, non delinquenti abituali, che però passano facilmente da consumatori a pusher”

Cocaina nascosta nei telai delle porte: la scoperta è frutto di un’indagine che ha portato il Villaggio Kennedy di Galliate sotto la lente della guardia di finanza di Novara. L’operazione ha portato all’arresto di due nordafricani e di un giovane galliatese, già noto per reati specifici, che alla vista dei finanzieri ha cercato goffamente di disfarsi di un panetto di hashish da 50 grammi.

Gli investigatori avevano notato un assiduo via vai di extracomunitari, che gravitavano attorno a una delle palazzine del Villaggio. In breve hanno scoperto che facevano tutti riferimento a un appartamento, abitato da due nordafricani. Così è scattato il blitz e l’alloggio è stato perquisito da cima a fondo, scoprendo 24 grammi di cocaina nascosta all’interno dei telai delle porte dell’appartamento, già divisa in dosi e destinata allo spaccio, nonché oltre un chilo di sostanza da taglio.

Durante la perquisizione, alla porta si è presentato anche un giovane galliatese. Inutile il suo tentativo di sottrarsi all’arresto cercando di disfarsi di un panetto di 50 grammi di hashish. Gesto che, però, non è sfuggito ai militari, che hanno immediatamente recuperato lo stupefacente e arrestato il ragazzo.

Le Fiamme Gialle novaresi non escludono che vi possano essere ulteriori sviluppi delle indagini “in un settore estremamente delicato, in quanto vede coinvolti giovani del luogo, sicuramente non delinquenti abituali, che con estrema facilità, passano dall’uso personale allo spaccio di droga – commentano – Il tutto è sicuramente facilitato dalla crescente quantità di sostanze stupefacenti reperibili sul mercato, controllato sempre di più da organizzazioni criminali tra le cui fila trovano collocazione soggetti che vivono normalmente in clandestinità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati