Cronaca Sport

Cittadella dello sport, scelto il progetto vincente

La giuria tecnica, composta da rappresentanti del Novara calcio, Yard Spa, Coni, Università degli Studi del Piemonte Orientale e Ordine degli Architetti delle Province di Novara e del Vco ha scelto il progetto dello studio Maffei Architects per essersi «distinto per la proposta originale, di grande qualità urbanistica e architettonica e per la fattibilità economica»

Questo slideshow richiede JavaScript.

E lo studio Maffei Architects il vincitore del concorso di idee, per riqualificazione della Cittadella dello sport nella zona sportiva di viale Kennedy. Il comitato di giuria, composto da Gian Carlo Avanzi Rettore dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale, Laura Gili Responsabile delle risorse patrimoniali dell’Università degli Studi del Piemonte Orientale, Rosalba Fecchio Delegato Provinciale CONI, Fabiano Trevisan Delegato in rappresentanza dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori delle Province di Novara e del VCO, Michele Candeo e Sara Bartolucci di YARD Spa, Massimo Accornero, Roberto Capra e Roberto Nespoli del Novara Calcio, si è espresso all’unanimità a favore del concept proposto dallo Studio di Architettura Andrea Maffei Architects «per essersi distinto e aver soddisfatto pienamente gli obiettivi del concorso, attraverso lo sviluppo di una proposta originale, di grande qualità urbanistica e architettonica e con un alto grado di fattibilità tecnico- economica».

 

 

 

Una scelta ben ponderata visto che la proposta dell’archetto Maffei, tra l’altro partner di Arata Isozaki in Italia, si è «differenziata per la chiarezza e la coerenza del concept urbanistico – si legge tra le motivazioni – sia in termini di offerta e organizzazione spaziale degli spazi pubblici che nella qualità di tutte le architetture proposte. Dallo Stadio con una proposta originale e di grande riconoscibilità, allo Studentato con una innovativa proposta di residenzialità. Si è inoltre distinto per l’efficacia e  originalità nella lettura e nell’interpretazione della componente ambientale e paesaggistica proponendo un’immagine complessiva mirata alla riconoscibilità del luogo e al contempo prestando grande cura nella riqualificazione delle strutture esistenti e nella proposta architettonica delle nuove, che caratterizzano la ‘Cittadella dello Sport di Novara. L’originale utilizzo del legno ricomposto come il filo conduttore delle facciate di tutti i progetti armonizza la proposta, conferendo al complesso l’immagine di una Città dello sport unitaria e dalla forte identità e riconoscibilità, creando un legame visivo e di percorsi tra tutte le parti che compongono il compendio». ​

I successivi passi vedranno coinvolti  lo studio Maffei,  il Novara Calcio, YARD Spa  e le Istituzioni Pubbliche impegnati a tradurre i contenuti del concept in un progetto per la città di Novara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,