Cronaca

Case di vacanza fantasma, come evitare i raggiri

L’ultimo caso, in ordine di tempo, quello scoperto dai carabinieri della polizia giudiziaria della Procura di Verbania che potrebbe aver coinvolto, tra le vittime, anche alcuni novaresi

Tempo di ferie, occhio alle truffe delle cosiddette “case di vacanza fantasma”. Un fenomeno non di certo nuovo che si ripresenta puntuale in concomitanza delle ferie estive o di quelle invernali, con scenari e proposte diverse.

L’ultimo caso, in ordine di tempo, quello scoperto dai carabinieri della polizia giudiziaria della Procura di Verbania che ha portato alla denuncia di tre persone, il regista della truffa, un 60enne residente in provincia di Varese, e due verbanesi compiacenti che, dietro piccoli indennizzi avevano aperto, con le loro credenziali, conti nelle agenzie bancarie di Verbania, sui quali venivano versate le caparre – variabili tra i 300 e i 500 euro – dei vacanzieri che avevano risposto al falso annuncio.

Ma cosa fare per evitare i raggiri? Alcuni semplici accorgimenti: “prestare attenzione agli annunci per gli affitti di case vacanze, controllando su google maps l’esatta ubicazione delle case; non farsi attirare da prezzi troppo convenienti; controllare le foto di case troppo belle con google immagini (detta verifica inversa), cercare i feedback di chi posta gli annunci, verificare i dati di chi affitta in google inserendo anche il numero di telefono o la mail fornita per i contatti, ed infine utilizzare mezzi di pagamento sicuri che magari contengono clausole assicurative contro le truffe”. Intanto l’importo, al momento accertato dagli investigatori, si aggira intono ai 10mila euro; una somma destinata però ad aumentare visto che stanno ancora arrivando molte denunce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,