Cronaca In città

Carlo Alberto, “apre” sul baluardo la super scuola Convitto – Morandi – Ferrandi

Un'azione conseguente al dimensionamento scolastico voluto dal piano regionale che di fatto aveva deciso per lo scioglimento dell’istituto comprensivo Margherita Hack e l'accorpamento di Morandi e Ferrandi alle scuole annesse al Convitto

Carlo Alberto, “apre” sul baluardo la super scuola. Le virgolette sono d’obbligo perchè non si tratta di una nuova scuola, ma dell’accorpamento della Morandi Ferrandi alle scuole annesse al Convitto, cioè la primaria, la scuola media e il liceo.

Un’azione conseguente al dimensionamento scolastico voluto dal piano regionale che di fatto aveva deciso per lo scioglimento dell’istituto comprensivo Margherita Hack e la divisione degli istituti che ne facevano parte: Buscaglia, Elve Fortis e Filo Cerde alla Rita Levi Montalcini, infanzia e primaria Balconi collocata nel reparto di pediatria dell’ospedale Maggiore al Duca d’Aosta mentre la primaria Ferrandi e la secondaria di primo grado Morandi, appunto, al Carlo Alberto.

 

 

Una situazione che durante l’anno scolastico appena concluso aveva destato preoccupazione negli insegnanti, i quali, a detta loro, non avevano mai ricevuto risposte chiare circa le graduatorie, l’organizzazione didattica e il destino certo dei due istituti.

Alla fine, però, le polemiche sembrano essersi sciolte con il caldo estivo, e da settembre sul baluardo avrà inizio la nuova era del complesso scolastico Carlo Alberto – Morandi – Ferrandi nonostante ognuna di queste scuole continuerà ad avere la propria identità.

«L’incontro che abbiamo avuto con il dirigente scolastico è stato positivo – commenta Cristina Cardano, ex insegnante e referente del corpo docente della Morandi, ora trasferita a Galliate – e a tutti gli insegnanti è stato garantito lo stesso posto degli anni scorsi, ovviamente per il personale di ruolo, i precari ancora non si sa se verranno confermati».

Una versione comprovata dallo stesso dirigente del Carlo Alberto, Nicola Fonzo: «Stiamo lavorando affinchè il prossimo 9 settembre l’edificio Morandi Ferrandi sia pronto per ospitare gli alunni che lo frequentano – spiega -. Questa settimana sono stati avviati i lavori di tinteggiatura di 9 aule in collaborazione con il Comune, Assa e i detenuti del carcere di Novara; la prossima settimana si procederà con le altre 11 aule. Contemporaneamente sono cominciati i lavori per l’allestimento del nuovo refettorio al piano seminterrato; in un secondo momento dovranno poi partire i lavori per la sostituzione dell’ascensore. Per quanto riguarda l’offerta formativa, nulla sarà modificato: agli alunni sarà garantito lo stesso percorso degli anni scorsi. Per questioni di spazio, alcune classi del Carlo Alberto saranno posizionate all’interno dell’edificio Morandi Ferrandi. La segreteria, invece, sarà unica per tutte e le scuole e attiva nella sede del Carlo Alberto».

Leggi anche 

https://www.lavocedinovara.com/cronaca/dimensionamento-scolastico-e-scontro-tra-comune-e-margherita-hack/

https://www.lavocedinovara.com/cronaca/e-scontro-per-lannessione-di-ferrandi-e-morandi-al-convitto-carlo-alberto/

https://www.lavocedinovara.com/cronaca/dimensionamento-fonzo-rassicura-ogni-scuola-continuera-ad-avere-la-propria-identita/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,