Cronaca Taccuino del cronista

Boutique di false griffe in casa, denunciati due novaresi

Durante al perquisizione la Guardia di Finanza ha trovato 250 i capi con marchi e firme prestigiose abilmente contraffatti

Boutique di false griffe dell’abbigliamento scoperte dalla Guardia di Finanza di Novara in due appartamenti del centro città. Due le persone denunciate per ricettazione e contraffazione di marchi.

Si tratta di due cittadini italiani, entrambi residenti a Novara che, nelle proprie abitazioni, avevano allestito punti vendita di “falsi d’autore”. Circa 250 i capi con marchi e firme prestigiose, abilmente contraffatti, sequestrati dalle Fiamme Gialle.

 

 

Nel corso delle indagini, partite da una normale attività di controllo, è stata individuata una persona, sulla quale si è concentrata l’attenzione degli investigatori. E proprio a seguito di ulteriori verifiche e accertamenti i militari della Finanza hanno scoperto che l’uomo, dipendente di una società che opera nel settore dei servizi alle imprese, svolgeva, di fatto un secondo lavoro che consisteva appunto nella vendita, nella propria abitazione, di capi di abbigliamento contraffatto. La perquisizione nella sua abitazione ha permesso di sequestrare 61 capi di abbigliamento, oltre a borse, calzature e orologi di varie marche.

Da questa prima scoperta i finanzieri sono poi arrivati, analizzando i suoi contatti whatsapp, ad un altro appartamento, sempre in città, dove sono stati trovati altri 181 capi d’abbigliamento dai marchi contraffatti. I due sono stati denunciati per detenzione di materiale contraffatto e nei loro confronti sono in corso ulteriori accertamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,