Cronaca In città

Bando Periferie: Gentiloni mantiene la parola e “salva” Novara

Firmata dal premier la delibera che assegna alla città i sette milioni per il progetto che era tra gli ultimi in graduatoria

Gentiloni “generoso” e di parola salva il progetto di Novara, tra gli ultimi in classifica nella graduatoria del cosiddetto Bando Periferie.

La scorsa settimana infatti, il presidente del Consiglio ha firmato la delibera Cipe n.72 del 7 agosto 2017 che assegna gli ultimi 800 milioni di euro.
Attingendo dal Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020, la Delibera Cipe destina 798,17 milioni di euro agli ultimi progetti del Bando Periferie: 603,90 milioni in favore dei comuni del Mezzogiorno e per 194,27 milioni in favore dei comuni del Centro Nord. Tra questi ci sono i 7 milioni destinati a Novara, il cui progetto si era classificato 109esimo su 120.
Il provvedimento è stato registrato alla Corte dei Conti e si avvia alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale; successivamente si potranno firmare i protocolli di intesa mancanti con i Comuni.

Il progetto di Novara – molto criticato dalle opposizioni, ed in particolare dal PD che per bocca dell’ex sindaco Andrea Ballarè lo aveva bollato come una “enorme occasione persa” – prevede la ristrutturazione dell’ex serra comunale di via Sforzesca (nella foto) dove saranno realizzati 6 alloggi, e la sistemazione di altri 14 appartamenti in via Goito, oltre ad un intervento su piazza Pasteur e al recupero del primo piano dell’ex scuola elementare Ferrante Aporti, alla Bicocca dove sarà insediato un nuovo liceo internazionale (privato) quadriennale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati