Cronaca In provincia

Baldo, il cane antidroga che lavora fra Novara e Trecate

Un pastore tedesco donato dal Lions Club ai Vigili di Trecate che sarà impiegato anche dalla Polizia Locale novarese. Questa mattina siglato un accordo tra i due Comandi che formalizza una collaborazione già in atto

Baldo, il cane antidroga che lavora fra Novara e Trecate. Più stretta collaborazione tra le Polizie locali di Novara e di Trecate per azioni di controllo congiunte sul territorio. Questo il senso dell’accordo siglato questo mercoledì mattina dai due comandanti, rispettivamente Pietro Di Troia e Pier Zanatto, che vede al centro l’utilizzo comune della nuova Unità cinofila in dotazione ai Vigili trecatesi, dopo lo specifico addestramento di un pastore tedesco, Baldo, donato dal Lions Club. Potrà essere impiegato in controlli alla stazione, sugli autobus e nei pressi delle scuole.

«La formalizzazione di questo accordo che è basato su una già esistente collaborazione tra i due corpi – ha spiegato l’assessore novarese alla sicurezza e Polizia Locale, Mario Paganini – consentirà ulteriori e costanti azioni volte alla sicurezza, con una attenzione particolare al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, proprio grazie all’utilizzo dell’unità cinofila. Si sta costruendo una rete per attivare un incisivo controllo del territorio».

L’accordo prevede, oltre all’unità cinofila, che il Comando di Novara possa utilizzare la camera di sicurezza del Comando di Trecate qualora nel corso dell’attività operativa sia necessario custodire una persona arrestata, mentre la Polizia locale trecatese potrà avvalersi dell’impiego di una coppia di agenti motociclisti novaresi.

Per parte trecatese il sindaco Federico Binatti ha sottolineato come «questa collaborazione, che ha già avuto molti risultati oggettivi, sarà sempre più importante e da oggi la collaborazione dei due comando in modo attivo e preciso rappresenta un salto di qualità. Ci sono tutte le condizioni per dare risposte alle esigenze di sicurezza delle due città».

«Stiamo avvertendo una recrudescenza di fenomeni legati al degrado e alla delinquenza – ha aggiunto l’assessore trecatese, Alessandro Pasca – e solo una collaborazione potrà garantire un servizio più efficiente. Trecate è la terza città del Piemonte la cui Polizia Locale ha una unità cinofila e il contrasto allo spaccio di stupefacenti è tra le priorità per la sicurezza».

Pasca ha concluso come «la collaborazione consente di avere un numero maggiore di agenti pronti ad ogni servizio anche di ordine pubblico» e il collega novarese Paganini ha aggiunto che «pur con il nostro organico da ampliare, la collaborazione consente l’utilizzo di agenti su situazioni contingenti che lo necessitano, grazie alla programmazione».

Infine il comandante Di Troia ha spiegato: «Con il collega di Trecate ci siamo subito intesi e capiti. Il nostro nucleo antidegrado ha già svolto un ottimo lavoro, ma mancava lo strumento per portare l’attività repressiva sugli stupefacenti anche collegandolo a quella preventiva che viene svolta nelle scuole attraverso il Nucleo di prossimità». Il collega trecatese Zanatto ha concluso sottolineando: «L’accordo porterà maggior sicurezza in virtù di una sinergia che è rara tra due città di queste dimensioni. Si punta al futuro per dare maggior dignità ai corpi di Polizia locale».

L’incontro è avvenuto nella sala consiliare del Municipio di Novara e si è concluso con la firma dell’accordo. Un atto che sigla una collaborazione già avviata: un primo esperimento di controllo coordinato organizzato dai due Comandi aveva avuto luogo a fine gennaio interessando il quartiere di Sant’Agabio, quale intervento in risposta a solleciti giunti da cittadini e che aveva dato un positivo riscontro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati