Ambiente Cronaca Ghemme
Appicca il fuoco per pulire

Appicca il fuoco per pulire i campi: bruciati 4.000 mq di bosco

E' accaduto sulle colline di Ghemme, in località Cavenago. Il presunto autore del gesto è stato individuato e denunciato dai carabinieri forestali, che ricordano: «In vigore lo stato di grave pericolosità incendi boschivi»

Appicca il fuoco per pulire i campi: bruciati 4.000 mq di bosco sulle colline di Ghemme. Il presunto autore del gesto è stato individuato e denunciato dai carabinieri forestali. Si tratta di un uomo residente in paese, che avrebbe agito nonostante lo stato di grave allerta incendi, attivato due settimane fa dalla Regione Piemonte. L’episodio è avvenuto in località Cavenago.

“Il reato di incendio boschivo è una fattispecie molto grave – sottolineano i militari – sanzionata dal codice penale, anche in caso di mero comportamento colposo, con la pena della reclusione da uno a cinque anni”.

 

Inoltre gli inquirenti ricordano che “il 13 marzo scorso la Regione Piemonte ha emesso determinazione di grave pericolosità che impone, entro un raggio di 100 metri dal bosco, il divieto ad una serie di comportamenti a rischio, quali accensioni di fuochi, scoppi, dispersione di mozziconi di sigaretta ed ogni altro comportamento possa comportare un pericolo di accensioni di fuoco con rischio alla sua propagazione in area boschiva. Pertanto, si raccomanda a tutta la popolazione la massima cautela, evitando ogni comportamento rischioso. Anche singole accensioni, apparentemente innocue, possono sviluppare grandi e dannosi incendi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,