Cronaca In città

Agedo Novara apre al pubblico in piazza Donatello

Lo sportello è attivo da qualche settimana nella sede di Agorà e offre supporto ai genitori che faticano ad accettare il coming-out dei loro figli

E’ attivo da ormai qualche settimana lo sportello al pubblico dell’associazione Agedo Novara, l’associazione di genitori, parenti e amici LGBT già presente a livello nazionale con sedi in 25 città.

«Lo sportello – spiega la responsabile Roberta Bagnasco – offre supporto a quei genitori che faticano ad accettare il coming-out dei loro figli tramite un approccio alla pari e la condivisione di esperienze e vissuti comuni».

Chi si può rivolgere a voi?
Siamo presenti per chiunque abbia bisogno di un appoggio e di un confronto sulle tematiche LGBT. Al momento si tratta di un servizio esclusivamente mirato a questo scopo.

Offrite anche un sostegno a livello medico specialistico?
No, almeno per il momento. Il nostro fine è unicamente l’ascolto, la condivisione di quello che reputiamo essere un dono e non un problema. Solo vivendo certe situazioni si può comprendere e capire. Ognuno deve vivere a suo modo la propria realtà, senza alcuna barriera. Quello che maggiormente assilla le famiglie è l’impatto che può creare il coming out rispetto ai giudizi della società. Ecco perché i ragazzi possono superare meglio ogni problematica se posso contare su un affetto sincero e senza pregiudizi già a partire dalla sfera famigliare.

 

Lo sportello di Agedo è aperto ogni venerdì dalle 17 alle 19 presso la sede di Agorà in Piazza Donatello alla Rizzottaglia. Per contatti restano inoltre sempre attivi la pagina Facebook Agedo Novara, l’account Instagram agedonovara, la email agedonovara@gmail.com e il numero 335-5414932.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,