Cronaca Taccuino del cronista

3.500 volte a fianco dei novaresi

I numeri dell'attività annuale dei vigili del fuoco, che hanno festeggiato Santa Barbara regalando a grandi e piccini una cerimonia da togliere il fiato

Una cerimonia in grado di togliere il fiato a grandi e piccini. I vigili del fuoco di Novara hanno saputo stupire tutti i presenti accorsi per celebrare con loro la festa di Santa Barbara. Il gas è stato il protagonista principale: uno dei tanti nemici che si trovano a fronteggiare negli interventi di soccorso. E lo hanno combattuto a colpi d’acqua e di schiume colorate, che alla fine hanno creato un’enorme bandiera italiana. Un saggio molto apprezzato, non solo dai bimbi delle scuole Carlo Levi, Don Ferrari e Maria Ausiliatrice, che si sono piazzati in prima fila. Ma che ha permesso anche di toccare con mano ciò che fanno quotidianamente. Il loro impegno si legge nei numeri, citati dal neo comandante Calogero Turturici: 3.457 interventi di emergenza, fra incendi, incidenti stradali, persone soccorse e molto altro.
«Praticamente quasi 10 al giorno, il che dà il senso del carico di lavoro che questi uomini sono chiamati a gestire», ha commentato il sindaco Alessandro Canelli nell’annunciare l’intitolazione del largo su cui si affaccia il comando ai Caduti del corpo dei vigili del fuoco, ufficializzato con una delibera dello scorso 24 novembre. Lo stesso slargo che, a 6 anni dalla fine dei lavori in via Generali, ha finalmente visto anche l’attivazione del semaforo, che consente ai mezzi di soccorso di uscire in sicurezza nei momenti di emergenza.

Turturici ha anche ricordato due importanti novità operative, che il Corpo si è trovato a gestire: la redistribuzione dei compiti antincendio (legata all’assorbimento da parte dell’Arma del Corpo forestale) e l’attivazione del nuovo numero unico regionale per le emergenze 112. «Nonostante la carenza d’organico – ha sottolineato – L’attività di soccorso non ha mai subito ritardi». Non solo. I vigili del fuoco del comando di Novara, negli ultimi 12 mesi, hanno anche prestato supporto ad altri colleghi: sono stati a Rigopiano per il terremoto e hanno fronteggiato le emergenze incendi al Sud e la più recente che ha toccato Torino e Cuneo.
Durante le celebrazioni per Santa Barbara, inoltre, sono stati consegnati i riconoscimenti: la Croce di servizio, per chi ha più di 15 anni di attività, è andata ai vigili esperti Gabriele Baruzzo, Andrea Poggio ed Eugenio Vilizzoni. La picozza, prevista come lode per meriti di servizio è invece andata ai capi reparto esperti Vincenzo Coppola, Alfredo Ferrelli, Moreno Girotto e alla collaboratrice amministrativa Elettra Marangoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,