Codice di autoregolamentazione per la pubblicità elettorale e comunicazione politica

Editrice Broletto srl, nella sua qualità di editore di La Voce di Novara, comunica che intende mettere a disposizione spazi pubblicitari in occasione delle elezioni europee, regionali e amministrative 2019 in conformità della legge che regolamenta la vendita degli spazi pubblicitari per propaganda elettorale (Legge 22 Febbraio 2000, n. 28) e nel rispetto delle norme emanate dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni della Repubblica Italiana.

Tali messaggi riporteranno la dicitura “Pubblicità elettorale” e indicheranno il soggetto politico committente.

MODALITA’ E CONDIZIONI

  • Gli spazi di propaganda saranno offerti a tutti i partiti, a tutte le liste e a tutti i singoli candidati che ne facciano richiesta.
  • In caso di alleanze, ogni partito sarà considerato in modo autonomo.
  • È vietata la pubblicazione e la trasmissione di qualsiasi messaggio elettorale nel giorno precedente (un minuto dopo la mezzanotte) e in quello stabilito per le votazioni: se le votazioni sono previste per la domenica, l’ultimo giorno di trasmissione sarà fino alla mezzanotte del venerdì.
  • Le prenotazioni e la consegna del materiale saranno possibili in qualunque giorno fino a una settimana prima della data delle elezioni. La Voce di Novara si impegna a pubblicare i banner entro 4 giorni lavorativi successivi alla ricezione dell’adesione, della grafica e del pagamento degli spazi.
  • Sarà cura del committente fornire a La Voce di Novara il materiale informativo attraverso email o con consegna diretta in tempo utile per la realizzazione e personalizzazione dello spazio acquistato. La Voce di Novara fornirà, contestualmente all’avvenuta prenotazione, le misure del materiale (in pixel). Materiale con dimensioni diverse non potrà essere
  • I prezzi saranno fissi e non negoziabili. Non sono previsti né sconti, né diritti d’Agenzia. Per la pubblicità elettorale si applica l’aliquota Iva al 4%. Il pagamento, in un’unica soluzione, dovrà essere anticipato e va effettuato tramite bonifico bancario o assegno bancario non trasferibile, e avverrà quindi contestualmente alla formalizzazione contrattuale degli spazi di cui al presente codice di autoregolamentazione, dietro regolare fattura. Il mancato adempimento del pagamento comporterà automaticamente la mancata accettazione della pubblicazione. Le tariffe non comprendono le eventuali realizzazioni grafiche realizzate ad hoc.
  • Il committente si assume la responsabilità esclusiva (civile e penale) di quanto affermato e dichiarato nello spazio autogestito sollevando Editrice Broletto s.r.l., e con essa La Voce di Novara, da ogni responsabilità.
  • Non saranno accettate inserzioni dal contenuto testuale o grafico difformi da quanto stabilito da tutte le norme di Legge e dalle disposizioni dell’Autorità Garante per le Comunicazioni vigenti in materia con riferimento particolare, ancorché non esclusivo, alla Legge 10 dicembre 1993, n. 515 e successive norme attuative regolamentari. Peraltro, La Voce di Novara si riserva di verificare i contenuti e i corredi grafici dei messaggi e, ove ritenuti gli stessi difformi dalle previsioni normative sopra citate, potrà rifiutarne la pubblicazione. In caso di spazio pubblicitario prenotato e pagato e di non approvazione del banner, sarà rimborsata la quota versata.
  • Ogni banner potrà comprendere foto, messaggio elettorale e dati del candidato (simbolo del partito appartenenza). Il committente potrà scegliere se legare il banner a un portale esterno o a una pagina social.
  • La pubblicazione di spazi elettorali a pagamento non vincola in alcun modo la linea editoriale del giornale on line che, dunque, in ogni caso, rimarca la propria autonomia in vista della prossima tornata elettorale.

Per prendere visione delle tariffe dei banner e per richieste di informazioni e di pubblicazione di messaggi di propaganda elettorale a pagamento è necessario inviare una email al seguente indirizzo: commerciale@lavocedinovara.com