Attualità

“Adotta un albero” con l’iniziativa di Legambiente

Un'iniziativa ha lo scopo di incentivare la cultura del dono, il senso di cura per il proprio territorio. In due giorni sono stato messi a dimora diverse piante al parco di via Cefalonia, sull'Allea e in piazza Donatello

Sono stati oltre 250 gli alunni delle istituti Bottacchi e Fornara Ossola che venerdì scorso hanno partecipato alla festa dell’albero organizzata dal Circolo Legambiente Il pioppo al parco di via Cefalonia. Durante la mattinata sono stati messi a dimora un Morus Platanifoglia (gelso) di circa quattro anni, un noce e piante di ribes.

I bambini di nazionalità straniera hanno pronunciato, ognuno nella propria lingua, la parola albero: in inglese, francese, spagnolo, brasiliano, rumeno, arabo, marocchino, pachistano, russo, ucraino, albanese e giapponese.

 

 

Il progetto “Adotta un albero”, avviato nello scorso mese di marzo da Legambiente in collaborazione con il comune di Novara, la Fondazione Comunità Novarese, il Centro Servizi per il territorio, l’Enaip, il Cai, ProNatura, Gli amici della bici e i sindacati Cgil, Cisl e Uil, ha lo scopo di incentivare la cultura del dono, il senso di cura per il proprio territorio e la tutela dell’ambiente attraverso il regalo di un albero o una porzione di riforestazione.

I donatori, oltre a ricevere un biglietto di auguri ed un attestato di partecipazione al progetto, potranno intervenire attivamente alla piantumazione insieme ai volontari. Targhette virtuali con il nome del donatore o del ricevente saranno apposte in un sito creato in collaborazione con il Club alpino italiano con la geolocalizzazione di tutti gli alberi messi a dimora.

Nella stessa iniziativa fanno parte le piantumazioni sull’Allea San Luca, dove sono stati messi a dimora tre Zelkova Serrata (ulmacea), e i due Malus coccinella piantati in piazza Donatello.

Nella mattinata di sabato invece, in piazzale Donatello sono stati piantati 2 Malus coccinella, dai caratteristici fiori e piccoli frutti color porpora, in collaborazione con CGIL, CISL, UIL e Agorà Donatello, per ricordare tutti insieme la giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati