Ambiente

Friday for future, in piazza anche gli studenti novaresi

Circa 200 ragazzi, partiti in corteo dal Fauser fino a Palazzo Natta, hanno risposto 'presente' all'iniziativa mondiale per un forte rilancio delle energie rinnovabili

Questo slideshow richiede JavaScript.

Friday for future, in piazza anche gli studenti novaresi. L’eco di Greta Thunberg, la giovanissima attivista svedese per lo sviluppo sostenibile e contro il cambiamento climatico e nota per le sue manifestazioni regolari tenute davanti al Riksdag a Stoccolma, è arrivata fino a Novara. Oggi in piazza Matteotti, dopo un lungo corteo partito nel primo pomeriggio dall’Istituto Fauser, si sono dati appuntamento circa 200 studenti e alcuni adulti. Tutti, come lei, convinti che «il problema legato all’ambiente – hanno chiarito le voci al megafono – non sia più ignorabile e dunque non si può più fare finta di niente».

 

 

 

Un lungo corteo pacifico per ‘Fridays for future’ che, dopo il convegno alla scuola, si è snodato per le vie del centro cittadino per fermarsi davanti a palazzo Natta. Con un messaggio chiaro e forte rivolto alle istituzioni comunali e provinciali. «Attraverso le iniziative Fridays for future – hanno spiegato – noi studenti, associazioni e cittadini chiediamo un forte rilancio delle energie rinnovabili, per elettricità, trasporti e termiche. Al Governo italiano chiediamo di attuate oggi stesso la transazione dal modello delle fonti fossili a quello delle energie pulite e rinnovabili».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati