Ambiente In Piemonte

Colonnine di ricarica elettrica in tutti i distributori del Novarese

Lo ha stabilito la Regione per tutto il territorio piemontese. Decorrenza immediata per i nuovi impianti, poi gradualmente per tutti

Tutte le stazioni di servizio della provincia di Novara e di tutto il territorio piemontese dovranno dotarsi, in tempi diversi (immediato per i nuovi impianti), delle colonnine di ricarica per le auto elettriche e dei distributori di Gpl.

È quanto prevede la delibera di modifica delle direttive sulla realizzazione di infrastrutture per i combustibili alternativi, che ha ottenuto il parere preventivo favorevole da parte della terza Commissione del Consiglio Regionale.

I contenuti del provvedimento – come ha sottolineato l’assessora all’Energia Giuseppina De Santis – recepiscono la direttiva europea che sancisce per gli Stati membri un quadro comune di misure per la realizzazione di infrastrutture per i combustibili alternativi, al fine di ridurre al minimo la dipendenza dal petrolio e di attenuare l’impatto ambientale nel settore dei trasporti. La direttiva identifica, attualmente, come principali combustibili alternativi con potenzialità di lungo periodo in termini di sostituibilità al petrolio, anche alla luce del loro possibile utilizzo simultaneo e combinato, l’elettricità, l’idrogeno, i biocarburanti, il gas naturale e il gas di petrolio liquefatto (Gpl), definendoli combustibili o fonti di energia che fungono, almeno in parte, da sostituti delle fonti di petrolio fossile nella fornitura di energia per il trasporto e che possono contribuire alla sua decarbonizzazione e migliorare le prestazioni ambientali del comparto dei trasporti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,