Ambiente

‘Adotta un albero’, un dono speciale anche per l’ambiente

Presentata stamattina presso la sede del Cst la nuova iniziativa del Circolo Il Pioppo per incentivare la cultura del dono, il senso di cura per il proprio territorio e la tutela dell'ambiente

Adotta un albero, un dono speciale anche per l’ambiente. Questa l’iniziativa de ‘Il Pioppo’ per incentivare la cultura del dono, il senso di cura per il proprio territorio e la tutela per l’ambiente. E’ stata presentata stamattina presso la sala del Cst. «Questi temi – ha spiegato Roberto Gazzola, presidente del Circolo Il Pioppo –  rappresentano, o dovrebbero rappresentare, degli impegni per tutti. Dagli amministratori pubblici ai privati cittadini. Per questo motivo abbiamo deciso di intraprendere un percorso che permetta a chiunque di sostenere, in maniera attiva, la crescita del verde della nostra città. Si prevede che già nel 2030 la temperatura sarà aumentata di 1,5 gradi, aumento considerato limite per evitare disastri ambientali. La partita si gioca ora, nei prossimi 20 anni, e sarà necessario il contributo di tutti».

Ecco perché è possibile partecipare, in maniera attiva e concreta, alla piantumazione di nuovi alberi. La donazione è aperta a singoli cittadini o gruppi, ma anche ad enti no-profit e ad imprese purché non intendano associare la donazione a comunicazioni pubblicitarie. Il donatore, oltre ad un biglietto di auguri, realizzato da Legambiente, potrà partecipare all’evento di piantumazione che verrà organizzato dai volontari del Circolo in momenti dedicati.

«Dobbiamo trovare forme di mobilitazione – ha aggiunto la vicepresidente Marzia Demarchi – per cercare di sostenere in maniera concreta un nuovo corso ambientale. Fino a qualche anno fa sarebbe risultato impossibile ipotizzare un’azione del genere. E’ un progetto interessante anche da un punto di vista didattico ed educativo nei confronti di un’intera comunità, portata a riflettere sull’idea di dono utile e sano. Percepire come regalo concreto per tutti una pianta che non stia nel perimetro della propria abitazione è qualcosa che sposta i confini della nostra percezione di casa».

Con il sostegno del CAI Novara verrà inoltre realizzato un apposito sito dove saranno indicate le ‘targhette virtuali’ che contrassegneranno gli alberi donati, una volta piantati, e riporteranno il nome dell’albero e l’indicazione del donatore. In collaborazione con l’ufficio che si occupa della gestione del verde del Comune di Novara sono state quindi selezionate alcune aree per effettuare la piantumazione di nuovi alberi ed è stato creato un elenco delle possibili tipologie di alberi da piantumare.

 

 

 

«Il senso di appartenenza alla città e l’impegno affinché questa sia sempre più a misura d’uomo – ha aggiunto l’assessore alla cura della città Federico Perugini – passano anche attraverso le iniziative legate all’ambiente. Il progetto ‘Adotta un albero’ è per noi uno strumento preziosissimo in termini di educazione perché agisce sul fronte della responsabilizzazione dei cittadini nei confronti del patrimonio arboreo comunale e sensibilizza rispetto a una donazione a favore della comunità della quale fanno parte. Per questo siamo particolarmente grati al circolo ‘Il Pioppo’ di Legambiente, con il quale abbiamo stabilito da subito un’ottima collaborazione, per aver pensato a un’iniziativa di questo genere».

Le donazioni possono riguardare l’acquisto di un singolo albero (quota consigliata150 euro) o la riforestazione di dieci metri quadrati di area destinata al verde (quota consigliata 20 euro). La Fondazione Comunità Novarese Onlus crede nell’iniziativa e nei suoi obiettivi e, per questo, ha scelto di sostenere il progetto nella raccolta fondi. «La Fondazione Comunità Novarese Onlus – ha concluso Stefano Nerviani, consigliere di Fcn – ha accolto con piacere la proposta del Circolo Legambiente Il Pioppoperché crede, da sempre, che promuovere iniziative a carattere ambientale sia fondamentale per la nostra comunità e per il nostro territorio. Questa proposta va inoltre di là della semplice iniziativa ambientale perché unisce la cultura del dono con un’azione di impegno diretto di noi cittadini. Chi ama il proprio territorio, se ne prende cura con un dono e crea o rafforza il proprio legame con i luoghi in cui vive. FCN promuove la raccolta fondi nella speranza che questo primo esperimento funzioni, tanto da essere anche replicato in altre zone della città e nei Comuni limitrofi».

Tutte le donazioni dovranno pervenire alla Fondazione con la causale ‘Adotta un albero’ attraverso i metodi tradizionali: Bonifico bancario intestato a Fondazione Comunità Novarese Onlus Codice IBAN IT 63 T 0760110100000018205146 oppure Bollettino Postale sul conto corrente c/c 18205146 Paypal. Le donazioni saranno effettuate con bonifici sul c/c della Fondazione Comunità Novarese codice Iban IT63T0760110100000018205146.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati